Hotel Business Magazine 

 
HOME > News

Monte Athos, non solo spiritualità

Un evento per promuovere il turismo balneare nella più orientale delle penisole calcidiche

Valorizzare l’area del Monte Athos e della penisola calcidica a 2400 anni dalla nascita di Aristotele, gigante della filosofia nato e vissuto proprio in questa regione nord-orientale della Grecia. E stato questo il focus dell’evento organizzato ieri a Roma dall’ente ellenico per il turismo, che ha così spiegato le caratteristiche dell’area per tramite della direttrice Kyriaki Boulasidou: “Oltre al celebre e millenario complesso monastico, la regione del monte Athos può contare su oltre 300 km di costa, con più di 100 spiagge sabbiose e 17 bandiere blu: un vero e proprio paradiso per gli amanti del mare e dei viaggi esperienziali, servito da 76 strutture alberghiere e 10.000 posti letto”.

L’area, che conta ad oggi un milione di visitatori annui, soprattutto tedeschi, “è raggiungibile dall’Italia grazie al volo diretto Roma-Salonicco di Ryanair, cui si aggiunge il volo stagionale di Alitalia” ha continuato Boulasidou, che ha aggiunto come “gli italiani preferiscono visitare la regione soprattutto a settembre”.

“A breve – ha concluso la direttrice dell’ente - organizzeremo fam trip e press tour per promuovere al meglio questa regione, importante nell’ambito del turismo greco, che a livello nazionale ha registrato anche nel 2016 numeri in aumento con la Germania, il Regno Unito e la Russia come primi mercati di riferimento, con l’Italia subito ai piedi del podio”. g.m.

TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli