Hotel Business Magazine 

 
HOME > News

Airbnb incentiva l’Italia delle tradizioni

Cinque milioni di euro per il progetto Community Tourism. L'Università di Siena analizza i guadagni degli host

Nel bel mezzo dell’introduzione della cedolare secca e dei calcoli sull’effettiva redditività degli affitti di case su Airbnb, la società californiana cerca di spostare l’attenzione su temi più positivi per la propria immagine.

L’idea è di diventare amica dell’Europa autentica e dei borghi, per farlo lancia il progetto Community Tourism e destinerà 5 milioni di dollari per finanziare iniziative di associazioni locali, anche no profit, che valorizzino le tradizioni. "Vogliamo collaborare con le comunità per aiutare a migliorare e preservare le caratteristiche che le rendono uniche, Airbnb ha una lunga storia nel supporto di iniziative locali progressiste", spiega Chris Lehane, responsabile delle relazioni con le istituzioni.

Sul sito da novembre si compileranno le proposte, quelle accettate saranno note nel febbraio 2018. L'Italia avrà certamente molte occasioni sul tema.

Nel frattempo, fioccano gli studi sul ritorno economico per gli host. L’ateneo di Siena ha condotto una ricerca su 13 destinazioni e dimostrato che i maggiori guadagni vanno alle agenzie immobiliari: a Milano c’è chi ha incassato 520mila euro l’anno scorso, mentre la più parte degli affittuari meno di cinquemila euro.

I ricercatori parlano di “hotelizzazione” degli immobili nei centri storici, con 121mila proprietà disponibili. A Firenze quasi il 20% delle case dentro le mura medievali è in affitto sulla piattaforma turistica, a Matera il 25%, a Roma l’8%, a Venezia il 9%.

In Europa

Secondo la stessa Airbnb, la maggioranza degli host europei non è composta da professionisti e il guadagno è di 2.400 euro, affittando per una media di 27 notti l'anno.

TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli

Registrati
In questa sezione potete consultare e sfogliare gli articoli e i servizi di approfondimento pubblicati nel settimanale in distribuzione in questi giorni.
Leggi tutti gli articoli

Follow Us

WebTv - Video