Hotel Business Magazine 

 
HOME > News

Al via il Convention Bureau Roma e Lazio

86 gli operatori che fanno parte della compagine della società che ha come obiettivo di scalare il ranking mondiale della congressualità

Fortemente voluto e sostenuto dalle istituzioni e dagli operatori della filiera, è stato presentato oggi il Convention Bureau Roma e Lazio per permettere a città e regione di scalare il ranking mondiale della congressualità. Opera in stretto contatto con Roma capitale e con la Regione Lazio che ne sostengono l'attività attraverso un comitato di indirizzo, dando vita a una partnership innovativa pubblico-privato, con l'obiettivo di attrarre congressi ed eventi nel territorio con l'elaborazione di proposte tailor made per assecondare le esigenze dei clienti. Ne fanno parte 86 operatori tra soci e partner.

Dopo il saluto di Dorina Bianchi, il presidente del Convention Bureau Roma e Lazio Onorio Rebecchini ha commentato che il ruolo pubblico-privato è stato fondamentale per la creazione del Convention Bureau Roma e Lazio e che è necessario lavorare sulla policy dell'accoglienza per migliorare la credibilità.

Per il vicepresidente della Regione Lazio Lorenzo Tagliavanti, il settore congressuale deve contare su più risorse e il nuovo nato si deve coordinare con il Convention Bureau Italia senza competere con le diverse istituzioni pubbliche. “Come Regione - ha sottolineato -  abbiamo interesse anche a favorire l'accessibilità in altre città della regione che molto hanno da offrire, anche in termini culturali e storici”.

Per il comune di Roma ha parlato l'assessore allo sviluppo economico turismo e lavoro Adriano Meloni, sottolineando che il Convention Bureau Roma e Lazio è il risultato di accordi e di un'organizzazione che non dovrebbe mai mancare nella realizzazione di un progetto. “Il comune di Roma ha investito 3 milioni di euro per la promozione della città anche nel web. Non è possibile che il sito di Londra abbia un milione di like e Roma solo 80.00. E' chiaro da tempo che non basta più vantarsi di essere la città più ricca di storia e cultura”. a.to.

 

TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli