Hotel Business Magazine 

 
HOME > News

Nella terra di mezzo nasce il marchio Romagna Toscana

28/12/2017 15:15
15 Comuni uniti da caratteristiche geologiche e artistiche tra cammini, borghi e paesaggi antichi diventano prodotto e brand

Nasce il nuovo marchio turistico chiamato la “Romagna Toscana”. A dare vita al nuovo brand sono 15 comuni fra Forlì e Firenze accomunate da un paesaggio antico, ricco di beni culturali, pascoli, sorgenti, luoghi della spiritualità, ma anche cibo tipico ed artigianato artistico, con tante caratteristiche che uniscono le due regioni. I primi pacchetti vacanza sono già sul mercato, proposti da una cinquantina di operatori.

A promuoverli, oltre al sito web, sarà una brochure di 24 pagine a colori, stampata in 5000 copie in italiano e tremila in inglese. Sarà veicolata da Apt Servizi Emilia Romagna durante fiere di settore e workshop e sarà in distribuzione al pubblico negli Uffici Iat dei 15 comuni.

“Il marchio Romagna Toscana - osserva Liviana Zanetti, presidente di Apt Servizi Emilia Romagna - intende far leva sul concetto di patrimonio storico e culturale, portando alla luce la qualità del paesaggio e dei beni culturali. Le somiglianze e le diversità tra i due territori saranno i veri punti di forza per la valorizzazione delle quindici comunità”.

Le cittadine coinvolte sono  Verghereto, Bagno di Romagna, Sarsina, SantaSofia, Galeata, Premilcuore, Portico e San Benedetto, Rocca San Casciano, Dovadola, Castrocaro e Terra del Sole, Tredozio e Modigliana per la Romagna e Marradi, Firenzuola e Palazzuolo per la Toscana. Il sito è Romagnatoscanaturismo.it.

Il territorio è il paradiso dei percorsi trekking e bike che si possono abbinare al benessere termale a Castrocaro Teme e a Bagno di Romagna, ai grandi appuntamenti di cultura come il Plautus Festival a Sarsina.

Molti i cammini naturalistici, storici e religiosi dei pellegrini: il sentiero Natura di Lago di Ponte, i sentieri per i castagneti di Marradi, il sentiero degli Gnomi a Bagno di Romagna, il cammino di Assisi con partenza a Dovadola, la via Damianea, sulle orme di San Pier Damiani, la via Romea Germanica, il cammino di San Vicinio, le mulattiere nei pressi di Bagno di Romagna e Verghereto.

Tra le chicche nascoste, le cascate dell’Acquacheta, cantate da Dante nel XVI Canto dell’Inferno, l’oasi faunistica Foresta di Montebello a Modigliana, il vulcano più piccolo del mondo a Tredozio, la sorgente del Tevere alle pendici del monte Fumaiolo.


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli