Hotel Business Magazine 

 
HOME > News

Arriva We speak Babbel per le piccole strutture ricettive

14/05/2018 16:35
Solo il 19% del personale di agriturismi e altre piccole strutture parla fluentemente l’inglese. Per le loro esigenze la piattaforma ha pensato a dei corsi ad hoc

Come gestire le prenotazioni telefoniche, come trattare i clienti alla reception. E' pensata per le piccole strutture ricettive il corso di lingua "we speak Babbel" lanciato dalla piattaforma online di formazione. "L'obiettivo è quello di migliorare la comunicazione e rispondere meglio alle esigenze degli ospiti, soprattutto in quelle strutture medio piccole che costituiscono la maggioranza dell'offerta di ospitalità italiana" ha detto alla presentazione a Milano, Biagio Di Leo country manager Babbel per il Sud Europa. L’offerta è composta dalle classiche lezioni di Babbel e alcuni corsi appositi per ora inglesetedesco e russo, e da settembre  francese e spagnolo, che comprendono termini e situazioni tipiche degli hotel.

Secondo un sondaggio di Babbel più della metà degli ospiti stranieri in Italia preferisce alloggiare in piccole strutture (55%) ma di questi solo il 19% degli ospiti ha potuto comunicare a un livello alto con lo staff in inglese (contro il 22% del personale dei grandi alberghi), un dato che diminuisce ulteriormente se si guarda la comunicazione nella lingua madre degli ospiti (solo l’8%). Il 29% ha inoltre affermato che si sarebbe trovato più a proprio agio se avesse potuto comunicare in inglese o nella lingua madre con il personale e il 19% è stato vittima di equivoci per l’impossibilità di comunicazione.

"Partiamo ora con questa campagna dedicata agli hotel, ma abbiamo in mente altre categorie del mondo del turismo- ha detto ancora Di Leo- le competenze linguistiche fanno la differenza nell'offerta agli stranieri. Alle strutture che parteciperanno a questa formazione, daremo un adesivo, da attaccare alla porta della loro struttura o in formato digitale da allegare alle e-mail, al sito internet e a tutte le comunicazioni online, una sorta di “Tripadvisor delle lingue”. Si tratta di fatto per Babbel della naturale continuazione di un lavoro già avviato con le aziende attraverso la divisione b2b. La piattaforma realizza su richiesta delle compagnie corsi di business English e corsi mirati alle diverse esigenze.Tra i piccoli hotel, testimonial della campagna è l'agriturismo la Fiorida a Mantello, in Valtellina, che  ha con entusiasmo aderito per i corsi in inglese e tedesco: "Anche la proposta economica è competitiva e per una piccola azienda fa la differenza", ha detto la titolare. L'abbonamento mensile proposta da Babbel per accedere ai corsi è di 9,99 euro. a.g.


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli