Hotel Business Magazine 

 
HOME > News

Ospitalità tra innovazione e tradizione, il forum di Rescasa Lombardia

15/11/2018 08:35
Quarta edizione dell’appuntamento che fa luce sulle preferenze di soggiorno dei viaggiatori

Il concetto di ospitalità, oggi, vive un momento di transizione. A fare il punto della situazione è Rescasa Lombardia con la 4° edizione del Forum della ricettività in appartamento. “A ottobre di quest’anno i flussi su Milano hanno registrato un +26% rispetto allo scorso anno - commenta Roberta Guaineri, assessore al turismo del Comune di Milano -: dati che ci impongono una riflessione sul concetto di ospitalità. Un ragionamento necessario e doveroso per evitare che Milano, un domani, debba trovarsi in una situazione analoga a quella di Venezia o altre importanti città italiane cannibalizzate dal fenomeno dell’overtourism. In quest’ottica è fondamentale distribuire gli arrivi in diverse zone d’interesse della città, cosa che non dovrebbe essere difficile dal momento che a Milano si tratta di repeater. Un’offerta di ospitalità differente e variegata, in questo senso, può essere utile per evitare la concentrazione solo in determinate aree urbane”.

Altro nodo fondamentale per l’assessore è la tassa di soggiorno “una somma importantissima che dà la possibilità all’amministrazione di investire in diversi aspetti legati all’accoglienza - conclude Roberta Guaineri - tutti accomunati dall’intento di aumentare la fruibilità e l’attrattività della città stessa”.

Hotel o appartamento? A tracciare l’identikit degli utenti che scelgono l’una o l’altra opzione ci pensa Homeaway che ha commissionato al Ciset un’indagine in merito interpellando vacanzieri italiani tra i 18 e i 65 anni. “Il 77% dei turisti prima di effettuare una prenotazione avevano valutato anche l’albergo, di questi il 61% però ha poi preferito affittare un alloggio - spiega Gualberto Scaletta, country manager Italia di Homeway -. I principali canali di prenotazione sono per il 37% piattaforme web specializzate in affitto di alloggi, 26% Olta e 7% adv. Un dato interessante quest’ultimo in quanto, in occasione di workshop e altre fiere di settore, sono proprio gli agenti di viaggi a chiederci la possibilità di avere maggiore prodotto da offrire in agenzia”.

L’impatto economico del turismo in case per vacanza sul territorio, nel 2017, si è attestato sui 9.2 miliardi di euro ai quali si vanno a sommare altri 6 miliardi di spese extra (come ristorazione, trasporto, shopping). s.f.

 


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli