Hotel Business Magazine 

 
HOME > News

In Egitto progetti faraonici

19/11/2018 17:20
Nuova capitale e museo rinnovati per il 2020. Dal prossimo anno Egyptair punta su Luxor e la ripresa dei charter

“Sarà l’anno del rilancio completo per l’Egitto il 2019”. Emad Fathy Abdalla, direttore dell’ente del Turismo egiziano, alla convention dei Viaggi dell’Elefante annuncia nuovi investimenti infrastrutturali del Paese. Passato da 8 a 10 milioni di visitatori, quest’anno la destinazione punta sulla rinascita del prodotto classico e delle crociere sul Nilo.

“Entro il 2020 ci sono progetti ‘faraonici’ – afferma il direttore –: sposteremo tutti gli uffici amministrativi creando una nuova capitale a 60 chilometri da Il Cairo per alleggerire il traffico e far muovere meglio i turisti; inoltre è in costruzione il nuovo Museo Egizio dove sono arrivati i 5000 pezzi della tomba di Tutankhamon; anche questo polo vedrà il suo debutto nel 2020”.

Prospettive ottimistiche anche per Egyptair, con un investimento in atto per 33 nuovi aerei e un anno in chiusura con 7,14 milioni di pax. “Operiamo in Italia con 25 voli settimanali – spiega Stephanos Michaelidisdirettore commerciale Italia 14 da Milano e 11 da Roma, ma molto probabilmente introdurremo una nuova tratta su Luxor da febbraio, il lunedì”.

I segnali di ripresa, la compagnia li legge anche dal riaffacciarsi dei charter. “Ne abbiamo avuti 88 in partenza da Roma, Napoli, Bergamo e Bologna su Sharm e Marsa Alam, ma anche qui ci auguriamo di estendere sulle mete classiche”. l.s.

 


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli