Hotel Business Magazine 

 
HOME > News

Manzi, Best Western: “Con WorldHotels abbiamo aggiunto quello che ci mancava”

21/02/2019 08:33
Iniziano i lavori di sviluppo del brand sul mercato italiano, intanto il gruppo segna già un +10% rispetto al 2018

La recente acquisizione del Gruppo WorldHotels è l’ultimo colpo messo a segno da Best Western che, per il 2019, prevede un’intensa attività di consolidamento e sviluppo. “Febbraio registra un aumento degli arrivi del 10% rispetto allo scorso anno - spiega la ceo Giovanna Manzi - dato che dovrebbe mantenersi costante anche nei mesi successivi. Le destinazioni di maggiore crescita sono Torino, Roma, Napoli, Bologna e Modena. Crediamo fortemente nel segmento luxury, che dà una grande redditività e non conosce flessioni e l’acquisizione di WorldHotels va proprio in questa direzione. Con questa tessera abbiamo aggiunto quello che ci mancava, ovvero intercettare il target upper-upscale. Siamo molto attivi sul mercato e qualora si presentassero altre occasioni simili non ce le lasceremo sfuggire. Al momento non sono stati ancora definiti business e marketing plan, ma lavoreremo in sinergia per sviluppare questo brand sul territorio”. Best Western in Italia conta 170 strutture affiliate, con 13 diversi brand, in 120 diverse località per un totale di 11.676 camere.

“Nel 2018 abbiamo aggiunto in portfolio 24 nuovi alberghi, per quest’anno, parlando in termini realistici, prevediamo dalle 15 alle 20 strutture - afferma Sara Digiesi, chief marketing officier -. Crescita porta crescita e quindi non escludiamo numeri maggiori. La marketing strategy 2019 poggerà su quattro pilastri: business acquisition con un incremento del 10% degli investimenti in ambito digital, loyalty in quanto gli iscritti al Best Western Rewards in Italia sono 600mila e generano un fatturato di 40 milioni di euro, branding con attività di co-marketing con alcuni top brand nell’ottica di accrescimento dell’awarness del brand anche sui canali social. Infine digital experience: il chat bot, il welcome site e l’email sono gli elementi fondamentali della digital customer journey per assistere i clienti prima, durante e dopo il viaggio offrendo loro un ampio ventaglio di servizi sia all’interno che all’esterno dell’hotel stesso”.

Intanto il gruppo, per la prima volta e in esclusiva, ha realizzato uno spot pubblicitario trasmesso da tutti i canali e le piattaforme tv e radio della Rai. Best Western, in Italia, ha chiuso il 2018 con un fatturato complessivo di 300 milioni di euro (+2,5% rispetto al 2017) di cui l’80% generato dal bed & breakfast e il restante 20% da ancillary. s.f.


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli