Hotel Business Magazine 

 
HOME > News

Cuba investe nell’hôtellerie con l’obiettivo dei 5 milioni di turisti

15/04/2019 15:15
Fino al 2030 avanti con la costruzione di oltre 103mila camere e hotel di lusso nelle principali città del Paese

Cuba vuole crescere e raggiungere l’obiettivo dei cinque milioni di turisti nel 2019, tenendo un tasso di crescita del 7% e investendo soprattutto nella costruzione di nuove strutture alberghiere, per prodotti più competitivi e di migliore qualità. Sono i piani che la Isla Grande e il ministero del turismo hanno in programma da qui al 2030 e che prevedono oltre 103mila nuove camere e hotel di lusso nelle principali città del Paese, che attualmente dispone di circa 70mila camere, di cui il 63% corrisponde a hotel a quattro e cinque stelle.

Sempre più diffuse anche le prenotazioni nel settore extralberghiero, una modalità che offre 26.602 camere a L'Avana e nelle altre regioni dell’isola. Nel 2018 sono arrivati a Cuba più di 4,7 milioni di visitatori stranieri, con un aumento dell'1,3% rispetto al 2017.

Per quel che riguarda il flusso turistico al 2019, sono stati oltre 1,6 milioni i visitatori registrati nelle prime settimane di aprile. Numerosi anche gli arrivi dal settore crocieristico: a oggi, infatti, sono stati 243mila gli stranieri arrivati a bordo di una nave da crociera, una cifra che rappresenta un aumento del 36% in termini interannuali, mentre continua il lavoro di ristrutturazione dei porti della capitale, Cienfuegos e a Santiago de Cuba.

Il Canada rappresenta il primo Paese di origine, mentre secondo il ministro del turismo Manuel Marrero, gli arrivi dai Paesi europei soffrono la mancanza di collegamenti diretti.


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli