Hotel Business Magazine 

 
HOME > News

Conclusa la missione di Fiavet ad Ankara

15/04/2019 14:22
Durante la permanenza nella capitale turca si sono svolti incontri per definire una seconda visita con una più ampia delegazione di agenzie di viaggio, imprenditori e opinion leader del settore

Si è conclusa la missione della Fiavet ad Ankara per definire una seconda visita nella capitale con una più ampia delegazione di agenzie di viaggio, imprenditori e opinion leader.

Durante il soggiorno ad Ankara che ha consentito di familiarizzare con una città moderna, sicura e con servizi efficienti e all'altezza di una capitale europea, si sono svolti incontri tra la presidente Fiavet Ivana Jelinic con il ministro della cultura e turismo Mehmet Nuri Ersoy, con il presidente della Camera di Commercio di Ankara Gùrsel Baran e con una rappresentanza di agenti di viaggio locali.

Il ministro Mehmet Nuri Ersoy ha sottolineato che sfruttando il nuovo volo bisettimanale da Roma su Ankara, si ha la possibilità di visitare la capitale della Turchia e di raggiungere in tempi brevi, non solo la Cappadocia, ma diversi siti archeologici al Sud del Paese non ancora esplorati.

“I turisti dal 2016 sono cresciuti del 40%. Il brutto momento che la Turchia ha vissuto fa parte del passato e oggi siamo in grado di affermare che il governo è stabile e che la sicurezza è una delle priorità verso i nostri ospiti. Auspichiamo di diventare a breve il quinto paese nel mondo nella ricezione del turismo e di ospitare gli italiani non solo nella gettonatissima Istanbul, ma anche nella regione dell'Anatolia. Attendiamo ad Ankara una delegazione della Fiavet più numerosa per lanciare e promuovere una zona meno conosciuta della Turchia”.

Il presidente della Camera di Commercio Gùrsel Baran ha sottolineato che tra Turchia e Italia sono in atto buoni rapporti commerciali che hanno potenzialità di crescita . “Se aumenta il turismo, aumenta anche il benessere - ha rimarcato il manager -. Invito i turisti italiani a visitare il nostro Paese, soprattutto la zona di Ankara, che offre strutture alberghiere di livello a costi molto competitivi rispetto ad altri. Inoltre lo shopping è invitante non solo per i prodotti tipici e artigianali, ma per il manifatturiero. Mi auguro che la visita della Fiavet ad Ankara sia foriera di nuovi rapporti per sviluppare il turismo nella zona di Ankara”.

La presidente della Fiavet Ivana Jelinic si è detta felice di aver accettato l'invito della Turchia per mettere le basi per l'organizzazione in autunno di un congresso ad Ankara.

“Grazie al volo diretto su Ankara, auspichiamo di contribuire alla promozione di una zona della Turchia non ancora sfruttata a livello turistico. Guardando a tutte le cose che uniscono Italia e Turchia, posso affermare di essere orgogliosa di rappresentare una associazione di persone che credono nel turismo, non solo come professione, ma come mezzo per la conoscenza e l'amicizia tra i popoli. Spero di poter realizzare ad Ankara un evento che sia proficuo per tutti”.

Il general manager di Turkish Airlines di Roma Mustafa Hakan Yilmaz ha commentato: “Siamo lieti di aver supportato la missione di Fiavet ad Ankara e ci auguriamo che possa contribuire a intensificare le relazioni turistiche e a stimolare l'interesse verso la capitale turca. In occasione dei 60 anni di operatività di Turkish Airlines in Italia, a gennaio 2019 abbiamo reintrodotto il nostro volo diretto tra Roma e Ankara, un collegamento importante per rafforzare i flussi d'affari e turistici fra i due Paesi”.

Serra Aytun Roncaglia direttrice dell'Ufficio cultura e informazioni ha commentato: “Siamo felici di aver coordinato questo progetto che è davvero il frutto di una sinergia di tutti gli enti coinvolti. Auspichiamo che a questo evento ne seguano altri per la promozione di Ankara e dei suoi dintorni”.

La missione è stata organizzata con la collaborazione di Turkish Airlines, della Camera di Commercio di Ankara, del Ministero della Cultura e del Turismo della Turchia e coordinata dall'Ufficio Cultura e Informazioni dell'Ambasciata di Turchia a Roma. a.to.

 


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli