Hotel Business Magazine 

 
HOME > News

Il Cairo e quell'ordigno che minaccia il turismo

20/05/2019 08:40
L'ombra del terrorismo dietro l'esplosione di un ordigno al passaggio di un pullman turistico, che, secondo quanto riportato da Al Jazeera, avrebbe provocato una dozzina di feriti

La paura piomba nuovamente in Egitto e sulla stagione turistica ormai alle porte. Nella giornata di ieri, infatti, un ordigno è stato fatto esplodere al passaggio di un pullman di turisti, nei pressi del Grande Museo in costruzione nei pressi delle piramidi di Giza. Secondo quanto riportato da Al Jazeera, i feriti sarebbero una dozzina, la maggior parte si tratterebbe di turisti sudafricani.

E' la seconda volta in sei mesi che uno scoppio simile coinvolge i turisti in Egitto. Lo scorso dicembre, infatti, tre cittadini vietnamiti e una guida locale erano rimasti uccisi nell'esplosione di una bomba fatta brillare lungo la strada al passaggio del bus.

Dietro il nuovo attacco di domenica si potrebbe nascondere l'ombra del terrorismo di matrice islamica, che mira a boicottare il presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi e il comparto del turismo, asset cardine dell'economia locale tanto da generare circa il 20% del Pil nazionale.

Quel turismo che, negli ultimi mesi, sembrava pronto a rialzare la testa dopo il crollo degli arrivi turistici, passati dagli oltre 14 milioni e mezzo del 2010 ai poco più di 5 milioni registrati nel 2016.

 


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli