Hotel Business Magazine 

 
HOME > News

Homefidence: quando gli affitti brevi si trasformano in vendita

25/06/2019 15:52
Il nuovo servizio lanciato da The Best Rent, l’azienda punta ai 5 milioni di fatturato nel 2020 e a sviluppare il proprio business in altre città italiane

Guadagnare mentre la propria casa è in vendita, questo l’obiettivo di Homefidence il nuovo servizio lanciato dalla società italiana The Best Rent che permette di sfruttare appieno il valore del proprio immobile grazie alla messa in affitto durante il periodo che intercorre tra la presa in carico e il rogito.

“Homefidence è una formula innovativa, non ancora sperimentata in Italia, che permette al proprietario di decidere con calma quando e come mettere in vendita l’immobile, facendolo gestire a 360° da The Best Rent in tutte le fasi di intermediazione, dalla valutazione alla gestione delle visite fino alle fasi contrattuali di vendita”, spiega Cristiano Berti, ceo e founder di The Best Rent.

L’azienda opera in ambito turistico e immobiliare offrendo in locazione, attraverso soluzioni di breve e lungo periodo, appartamenti di medio-alto profilo. “Grazie all’esperienza di gestione degli affitti brevi maturata con The Best Rent - prosegue Berti - abbiamo intercettato l’esigenza crescente dei proprietari di guadagnare dall’immobile senza vincolarsi per 4 anni.

Homefidence è una soluzione per chi è indeciso tra la vendita e l'affitto, proponendo una nuova visione: l'attesa della vendita ora è un'opportunità di guadagno e ad oggi sono già una trentina gli appartamenti che abbiamo venduto nel capoluogo lombardo”. The Best Rent, fondata nel 2014, quell’anno ha chiuso con un fatturato di 20mila euro, nel 2019 stima 2 milioni con l’obiettivo di 5 milioni per l’anno successivo.

Sono 120 gli appartamenti (80 per il medio periodo e 40 per il breve periodo) attualmente gestiti dall’azienda nella zona di Milano e punta ad arrivare a 250 nel 2020. Con un tasso di occupazione pari al 95%, finora sono stati 25.000 gli ospiti: il target sono i turisti che vogliono visitare la città, studenti universitari, Mice e hanno convenzioni con le strutture ospedaliere. “Altra grande sfida per il prossimo anno ampliare il nostro business in altre medio-grandi città italiane con la formula del franchise”, conclude il ceo. s.f.


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli