Hotel Business Magazine 

 
HOME > News

Marriott International, obiettivo vacanze organizzate

09/08/2019 10:34
La società intende imporsi con una piattaforma nel comparto facendo leva sul programma di viaggi Marriott Bonvoy e su marchi iconici come The Ritz-Carlton e Westin Hotels & Resorts



Per soddisfare la crescente richiesta globale da parte dei consumatori di vacanze organizzate di alto livello, Marriott International ha lanciato di una piattaforma all-inclusive destinata a questo segmento in forte crescita. La società ha anche annunciato di aver sottoscritto contratti di gestione con proprietari di strutture che intendono investire oltre 800 milioni di dollari nella costruzione di cinque nuovi resort all-inclusive, dimostrando la loro fiducia nel network globale, i programmi fedeltà e le competenze operative di Marriott International. L'apertura dei resort è prevista tra il 2022 e il 2025.
“La nostra nuova piattaforma per i resort all-inclusive rappresenta una naturale evoluzione per Marriott International”, ha dichiarato Tony Capuano, executive vicepresident e global chief development officer di Marriott. “Metterà a disposizione della comunità dei proprietari una proposta di valore aggiunto decisiva per i loro resort in giro per il mondo, offrendo agli ospiti l'opportunità di trascorrere le loro vacanze presso strutture con brand di cui si fidano”.

Marriott International intende proseguire con l'espansione del portafoglio all-inclusive nelle mete turistiche internazionali più ricercate, con un mix di strutture di nuova costruzione e strutture esistenti ristrutturate, tra cui alcune proprietà che fanno già parte del portafoglio di Marriott International. Grazie alla nuova piattaforma, gli oltre 133 milioni di membri di Marriott Bonvoy potranno guadagnare e riscattare punti per comodi soggiorni tutto incluso.
I contratti di gestione sottoscritti da Marriott International prevedono la costruzione di cinque strutture all-inclusive nei Caraibi e in America Latina che, congiuntamente, offriranno più di 2000 camere.

I resort pianificati comprendono Resort Autograph Collection Punta Cana, nella Repubblica Domenicana, da 650 camere (apertura prevista nel 2022), e nella Riviera Nayarit, in Messico, Nia con Resort The Ritz-Carlton da 240 camere (apertura prevista nel 2023), Resort Westin Hotels da 400 camere (apertura prevista nel 2023), Resort Autograph Collection da 300 camere (apertura prevista nel 2025), Resort Marriott Hotels da 500 camere (apertura prevista nel 2025). La società Artha Capital di Città del Messico intende puntare sulla creazione di Nia, una nuova destinazione all-inclusive nell'area di Riviera Nayarit dove saranno presenti quattro marchi premium e luxury di Marriott International. Il progetto sorgerà su una superficie di quasi un chilometro quadrato nella regione tropicale che si affaccia sul Pacifico.

“Siamo felici di collaborare con Marriott International alla creazione di una meta turistica innovativa ed entusiasmante nella regione messicana di Riviera Nayarit che comprenderà quattro esperienze uniche”, ha dichiarato Gerardo Férnandez, managing director, Hospitality Platform, Artha Capital. “Raggruppando vari brand premium e luxury in questa bellissima area sull'oceano, abbiamo l'opportunità di rivoluzionare il vero significato di "vacanza tutto compreso". Abbiamo completa fiducia in Marriott International, nel potere dei suoi brand e nel suo programma fedeltà, e siamo convinti dell'ottima riuscita di questo progetto”.

“Siamo felici di poter sviluppare un resort Autograph Collection all-inclusive nella Repubblica Domenicana insieme a Marriott International”, ha dichiarato Mihail Popov, ceo di Dit Hotels, società con sede a Sofia, in Bulgaria. “La collaborazione con Marriott ci consente di avere accesso alle sue competenze commerciali e in materia di marchi e design per la costruzione del nostro resort di Punta Mita; inoltre, dopo l'apertura, ci avvarremo dell'eccellenza operativa della società e della base di membri del programma Marriott Bonvoy”.

Data la crescente domanda per soggiorni all-inclusive premium e luxury, Marriott International intende basare la propria piattaforma su sette dei propri consolidati marchi full-service e lusso: The Ritz-Carlton, The Luxury Collection, Marriott Hotels, Westin Hotels, W Hotels, Autograph Collection e Delta by Marriott. Gli ospiti potranno godere un'originale esperienza di vacanza tutto incluso, insieme allo stile, all'offerta culinaria e ai servizi specifici di ciascun brand. I resort all-inclusive con il brand Marriott Hotels, ad esempio, saranno rivolti soprattutto alle famiglie con bambini, mentre quelli del brand W saranno destinati principalmente agli adulti.

“Grazie alla varietà e alle caratteristiche dei nostri brand, gli ospiti potranno trovare l'esperienza di viaggio o la meta perfette per le loro esigenze”, ha dichiarato Tina Edmundson, global brand officer Marriott International. “Con l'ampliamento del nostro portafoglio e l'inclusione di queste nuove offerte, siamo in grado di offrire ai viaggiatori un modo nuovo di esplorare i nostri eccezionali brand, da Westin a W, dal nuovo punto di vista della vacanza tutto incluso”.

I resort all-inclusive di Marriott International offriranno un'ampia gamma di servizi, opzioni F&B ed esperienze per gli ospiti di tutte le età, personalizzati per ogni brand. 
Con l'acquisizione, avvenuta nel 2016, di Starwood Hotels & Resorts, Marriott International ha ottenuto una preziosa esperienza in questo segmento dopo aver assunto la gestione della sua prima proprietà all-inclusive: il Westin Golf Resort & Spa, resort da 406 stanze ubicato a Playa Conchal (Costa Rica).

 

 


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli