Hotel Business Magazine 

 
HOME > News

Sabre apre le porte a una nuova era del settore hospitality

14/11/2019 15:50
"Più personalizzazione significa maggiore profittabilità". A dirlo è Frank Trampert, che spiega perché gli albergatori dovrebbero ispirarsi al retail e spingere sull’innovazione

“Il settore alberghiero possiede una componente tradizionale ancora forte e molti albergatori non si rendono conto che oggi le esigenze e i comportamenti dei consumatori sono dettati da una richiesta di maggiore personalizzazione e innovazione". A dirlo è Frank Trampert, managing director & chief commercial officer for the Apac & Emea di Sabre Hospitality Solutions -. Chiedono e si aspettano più personalizzazione nelle loro esperienze di acquisto, servizi e prodotti verticali".

Come hanno fatto Amazon o Alibaba, capaci di cogliere il cambiamento e incrementare i propri guadagni, spingendo sul driver tecnologia, reinventando le regole del retail. "Hanno risposto adeguatamente e tempestivamente a un consumatore, che oggi possiede molteplici profili a seconda di cosa, di come e di quando acquista o usufruisce di un servizio. Informazioni contenute in un’unica piattaforma con un alto livello di configurazione e in grado di segmentare ciascun profilo in base alle esigenze del momento”. Contrariamente a quanto accade nell’ospitalità, dove si lavora ancora con una tecnologia su base individuale con applicazioni dedicate al property management system o al revenue managment system.

Insieme a TrendWatching, Sabre ha individuato sei trend da cui prendere ispirazione nel settore hospitality, dove tecnologie e innovazione giocando un ruolo importante nella personalizzazione e nell’esperienza di soggiorno spingono sempre più gli albergatori a trasformarsi in retailer.

“Parliamo di sentient spaces, luoghi dotati di sensori e video camere, che consentono di ottimizzare le nostre abitudini. Anche in hotel. Ad Hangzhou Alibaba ha aperto FlyZoo, hotel che usa l'automazione e il riconoscimento facciale per check-in e l’ingresso nelle stanze. E nella struttura lavorano maggiordomi e baristi robotici. E la piattaforma Alibaba viene utilizzata dai consumatori per i loro acquisti in loco”. Il secondo trend si riferisce all’acommerce, dove “a” sta per automazione e intelligenza artificiale capaci di migliorare la travel experience. 

Sabre sottolinea anche l’importanza di porre fine agli eccessi, che possono essere identificati con l’uso massivo della plastica - ormai i viaggiatori sono estremamente sensibili al tema. L'Akyra Tas Sukhumvit a Bangkok, ed esempio, è il primo hotel in Asia a fare a meno della plastica. Ma fine degli eccessi significa anche riqualificazione di spazi dismessi in hotel che si trasformano in luoghi di socializzazione e coworking.

Ma gli hotel devono saper individuare anche nuove nicchie di mercato su cui puntare per incrementare i guadagni, che non possono essere più legati alla sola vendita delle camere. s.p.

Scopri gli innovativi trend del settore hospitality sul nuovo numero di Guida Viaggi.
 

 

 


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli