Hotel Business Magazine 

 
HOME > News

Emirates, da trent'anni su Riyadh

14/02/2020 18:00
Dal 1990 la compagnia ha trasportato oltre otto milioni di passeggeri sulla rotta che testimoniano la forte connessione tra Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti

Emirates festeggia 30 anni di voli in Arabia Saudita, durante i quali ha collegato Riyadh con il resto del mondo. Era il febbraio del 1990, quando il primo aereo Emirates è volato tra Dubai e Riyadh: da allora, la compagnia aerea ha trasportato oltre 8 milioni di passeggeri sulla rotta, a dimostrazione di quanto sia forte la connessione tra Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti.

Riyadh è uno degli hub fondamentali in Arabia Saudita. All’inizio la rotta era servita da due voli a settimana, operati dal Boeing 727 sostituiti, dal 1997, dai più grandi Boeing 777. Nel 2009 il collegamento è divenuto quotidiano a causa della grande domanda, divenuta progressivamente sempre maggiore tanto che, nel 2011, è stato raddoppiato il servizio giornaliero, triplicato nel 2013, sino a giungere a quattro voli al giorno nel 2014. Attualmente, Emirates utilizza per uno dei collegamenti giornalieri sia il Boeing 777-300Er, allestito con le suite di First Class, sia l’Airbus 380, il “gigante dei cieli”. Anche Emirates Sky Cargo ha rivestito un ruolo chiave nel collegare l’Arabia Saudita con il resto del pianeta.

Negli ultimi 5 anni, i voli di Emirates da e per Riyadh hanno movimentato oltre 138.000 tonnellate di merci. Attualmente, la maggior parte dell’import ed export è rappresentato da merci generiche, carni surgelate, apparecchiature elettroniche ed effetti personali. Una volta a bordo, i passeggeri Emirates viaggiano nel comfort garantito dal multiculturale team di bordo e dai servizi offerti in volo. 

 


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli