Hotel Business Magazine 

 
HOME > News

Vacanze in villa in Maremma

07/07/2020 15:20
La zona della Toscana, una delle mete considerate più sicure per l’estate 2020, registra un boom di richieste di affitti in dimore immerse nella natura

I punti di forza di un territorio considerato il più green della Toscana per l’estate 2020 li ha raccontati Luca Agresti, vice sindaco e assessore al Turismo e alla Cultura di Grosseto, in una recente intervista: “Negli ultimi 4 anni abbiamo investito 8 milioni di euro per il miglioramento della mobilità dolce e realizzato 20 chilometri di piste ciclabili che uniscono l’area archeologica di Roselle con il parco della Maremma - ha spiegato Agresti - e per questa estate le spiagge saranno organizzate per far rispettare le regole di distanziamento”.

Toscana Promozione Turistica non si sbilancia con previsioni sul turismo in questa zona della regione ma è ottimista in particolare per la provincia di Grosseto: “Quest’anno il Covid-19 cambierà l’esperienza del turismo e la Maremma può rispondere efficacemente ai nuovi protocolli”, ha dichiarato Francesco Palumbo, direttore della società. “La lunga permanenza in residenze in affitto inoltre, sarà un trend che permetterà a molti di proseguire lo smart-working in un territorio sicuro e immerso nella natura” ha concluso Palumbo.

I dati recenti evidenziano la propensione di gran parte degli italiani a trascorrere le vacanze 2020 nelle proprie seconde case o in affitto. Sarebbero addirittura l’82% rispetto al 55 % del 2019, stando a una recente indagine di AirBnb. In seguito all’esperienza del lock-down, la richiesta prevalente sul mercato è dunque la soluzione indipendente con giardino, piscina e Wi-Fi. Per alcune società di intermediazione per affitti di proprietà esclusive infatti, la domanda di case per le vacanze da parte delle famiglie italiane quest’anno è già triplicata.

Ed è proprio la Maremma che registra una vera esplosione per compravendite e locazione: soprattutto le proposte più lussuose sul mare, ma anche i casali in pietra in collina, restano tra le preferite anche per russi e cinesi.


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli