Hotel Business Magazine 

 
HOME > News

Nicolaus raddoppia i voli per la Sardegna in agosto

07/08/2020 13:00
Il gruppo punta sulla destinazione e offre oltre 2500 posti volo in più, aprendo anche alle vendite da Linate e immettendo un secondo charter

Il Gruppo Nicolaus potenzia ancora una volta il volato della Sardegna con un importante volume di posti che somma ulteriori 2.500 disponibilità a quelle già esistenti, per sostenere ua domanda che si sta rivelando anche migliore delle aspettative.

A seguito di questa decisione, dopo aver riconfermato, al momento della riapertura delle vendite a fine maggio, tutti i contingenti già contrattualizzati charter e linea garantita da Malpensa, Verona, Bergamo, Torino, Venezia e Roma, l’operatore immette un secondo charter per tutte le domeniche di agosto e settembre da Malpensa per Olbia, apre le vendite anche da Linate con Alitalia e aumenta il numero dei posti da Verona e Bergamo.

“La disponibilità di posti volo aggiuntivi, soprattutto per questa stagione partita in ritardo, è assolutamente necessaria per dare la possibilità alle agenzie di poter contare su una scelta garantita di prodotto sino all'ultimo istante. La decisione di mantenere gli uffici booking aperti 7 giorni su 7e di attivare un sistema di teleprenotazione fortemente performante ci stanno permettendo di essere concretamente al fianco delle adv davvero in ogni momento”, dichiara Isabella Candelori, direttore commerciale del gruppo.

Il potenziamento del trasporto aereo da e per la Sardegna è legato anche al ruolo chiave della destinazione per l’operatore e in generale per lo scenario del Mare Italia, bisognoso di un sostegno deciso e forte e utile a tutta la filiera.

“È una stagione molto complessa e, da un certo punto di vista, fortemente stimolante. Abbiamo già dovuto prendere, con i nostri amministratori e con i nostri albergatori partner Iti Marina e Lindbergh Hotels, decisioni difficili in tempi in cui lo scenario era davvero complesso da prevedere”, dichiara Paola Coccarelli, product manager Mare Italia. E ora continuiamo a sostenere la domanda, con operazioni decise e coraggiose: oltre che per noi, la Sardegna è un patrimonio per l'Italia del turismo.Siamo orgogliosi di dimostrare con i fatti il nostro senso di responsabilità nei confronti dell'isola e dei nostri partner albergatori sardi che hanno lavorato insieme a noi per scrivere, anche quest'anno, una storia di successo del turismo incoming in Sardegna”, aggiunge Coccarelli.


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli