Hotel Business Magazine 

 
HOME > News

Milano, la profonda crisi degli hotel

23/09/2020 14:03
Da Halldis a Townhouse, le società navigano in pessime acque

Halldis Spa, attiva negli affitti brevi, nel ricorso con cui ha chiesto al Tribunale fallimentare di Milano il concordato preventivo, mette nero su bianco che una situazione già finanziariamente traballante "si è aggravata notevolmente a seguito dei recenti provvedimenti urgenti connessi alla pandemia di Covid-19". A parlarne Il Giorno. Misure "che hanno determinato e stanno tuttora determinando ingenti danni per il gruppo - riporta il quotidiano -, in considerazione del drastico calo di viaggi e spostamenti delle persone dovuto sia ai provvedimenti adottati dalle autorità per contrastare la diffusione del virus sia al mutamento delle abitudini dei consumatori di servizi turistici".

Anche la società Townhouse.it Srl con sede in via Goldoni, che a Milano gestisce il “gioiello“ in Galleria e un boutique hotel in via Goldoni 33, ha chiesto il concordato preventivo, procedura che in una situazione di crisi consente di tentare di uscire dal default per evitare il fallimento. Il giudice Alida Paluchowski, dopo aver esaminato documentazione dalla quale emerge il "presupposto soggettivo di fallibilità", ha nominato un commissario giudiziale e ha concesso tempo alla società per presentare un piano di rilancio.

 


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli