Hotel Business Magazine 

 
HOME > News

Extralberghiero, raddoppiano le prenotazioni per giugno

10/02/2021 17:03
Secondo l'indagine, il 22% delle strutture vuole acquistare un pos abilitato al cashback di stato per intercettare i più di 7 milioni di italiani che lo hanno attivato, e offrire loro un soggiorno con lo sconto del 10%.

L’emergenza Covid potrebbe, inevitabilmente, lasciare pesanti strascichi ancora sulla prossima stagione estiva. Per fotografare la situazione attuale, e fare una previsione per i mesi a venire, Bed-and-Breakfast.it. ha interpellato 2000 strutture ricettive extralberghiere.

A inizio mese quasi metà (44,7%) delle strutture ricettive extralberghiere sono ancora chiuse e pensano di riaprire tra marzo e giugno e solo il 22% pensa che quest’anno appena iniziato sarà meglio del precedente.

Il 45% non ha ancora ricevuto alcuna prenotazione per il 2021. Saltano agli occhi le prenotazioni per giugno che sono già quasi il doppio di quelle di aprile e maggio e superiori a quelle ricevute per agosto. È importante sottolineare che giugno saraà l’ultimo mese in cui si potrà spendere il bonus vacanze che è ancora in tasca a più di un milione e centomila famiglie italiane. A giudicare dai numeri, le prenotazioni anche per questa prima metà del 2021 saranno last minute e provenienti perlopiù da Italiani (73,8%).

Nel 2021 si punterà con più consapevolezza alla disintermediazione e al cashback di Stato. I gestori di strutture ricettive extralberghiere dichiarano di voler procedere all’attivazione di tutti quegli strumenti atti limitare le prenotazioni su cui gravano le commissioni delle grandi Ota aumentando il contatto diretto con i viaggiatori. Inoltre il 22% ha dichiarato di voler acquistare un pos abilitato al cashback di stato per intercettare i più di 7 milioni di italiani che lo hanno attivato, e offrire loro un soggiorno con lo sconto del 10%.

 


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli