Hotel Business Magazine 

 
HOME > RUBRICHE - Progettazione

Extra-alberghiero: alla Milano Design week i "serviced apartments" di Simone Micheli

La mostra si svolgerà all'interno della location di via Massimiano 6, via Sbodio 9 in zona Lambrate; quattro i modelli proposti per quattro destinazioni

L’architetto Simone Micheli dà vita, durante la Milano design week 2017, ad un nuovo concept legato al mondo dell’ospitalità e volto alla promozione ed alla presentazione degli approcci innovativi di cui questo settore si fa portavoce e manifesto.

All’interno della location di via Massimiano 6 / via Sbodio 9 - Zona Lambrate, prende forma una mostra che offre una panoramica curata ed approfondita del cambiamento in atto che conduce al forte incremento vissuto dal settore della ospitalità extra-alberghiera negli ultimi anni: 4 modelli di serviced apartments, per 4 diverse destinazioni (arte, business, mare, montagna) saranno dedicati ai 4 gestori internazionali di questo servizio innovativo, mettendo in luce le qualità, le peculiarità e le novità sia dal punto di vista contenutistico che lessicale.

Gli appartamenti sono immaginati come spazi confortevoli ed accoglienti, luoghi smart ed interattivi, abitazioni reali nella vita di tutti i giorni, dotati però di quanto indispensabile anche per l’ospite che per la prima volta si relaziona ad un ambiente ancora sconosciuto, dal quale desidera sentirsi accolto e benvoluto.
Gli spazi assumono forme e funzionalità differenti sulla base delle diverse tipologie di utente ma, grazie ad un equipaggiamento tecnologico d’alto livello e qualità, sono abili nel modulare le risposte offerte sulla base delle diversificate necessità connesse ai 4 scenari ipotizzati.

Semplicità, funzionalità ed intuitività sono i cardini imprescindibili che animano la simulazione dei quattro ambiti spaziali e che presenteranno al vasto pubblico una panoramica completa e concretamente esplorabile dell’evoluzione del settore Hospitality, combinando servizi di livello con essenzialità e bellezza.
I serviced apartments si sviluppano con l’intenzione di porgere soluzioni smart ai problemi che quotidianamente potrebbero affliggere il viaggiatore che si rapporta con territori che non conosce ancora, coniugando il benessere dell’uomo con il rispetto per il contesto sia sociale sia ambientale in cui questi sono collocati.
La rivalutazione della socialità, dell’interazione istantanea e della condivisione come parametri essenziali, l’importanza assunta da ciascun luogo come contenitore vivo e dinamico di storie di vita vissuta e di contenuti significanti, unici e fortemente iconici, sono tutti nodi centrali che determinano l’espressione progettuale dei serviced apartments d’avanguardia a cui l’architetto Micheli da forma in questa performance.


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli