Hotel Business Magazine 

 
HOME > RUBRICHE - Investment

Quando l'albergo diventa meeting planner

Andrea Dorrucci, del Grand Hotel del Mare di Bordighera, trasforma l'hotel in resort, dove anche l'evento del matrimonio diventa esperienza luxury da vivere, in linea con un nuovo concetto di benessere

"Abbiamo creato un prodotto tramite il quale l'albergo diventa una fusione tra servizio e meeting planner". E' il progetto luxury wedding lanciato dal Grand Hotel del Mare di Bordighera, che ha preso parte al workshop incoming Meeting Suisse & Europe - Discovery Italy che si è tenuto a febbraio, a Sestri Levante.

"In questo modo il matrimonio viene concepito alla maniera del resort - dichiara il general manager Andrea Dorrucci -, con il lusso dell'evento e la creazione del concept albergo resort. Inoltre, questo tipo di formula garantisce la realizzazione immeditata di quanto richiesto, visto che lo gestiamo con risorse interne". Tra le idee realizzate quella di omaggiare i testimoni di una bomboniera molto particolare, "regaliamo loro delle experience, tra spa e massaggi di coppia. Il matrimonio da evento si trasforma così in modo di vivere, con il buffet che diventa un percorso gastronomico tra le varie regioni d'Italia. Abbiamo poi pensato di introdurre il rito della sabbia, un momento che caratterizza i matrimoni in America, dove gli sposi si scambiano la loro promessa". La sera prima, come da tradizione, gli sposi saranno divisi, gli uomini potranno fare delle degustazioni, mentre le donne potranno vivere un'experience nella Spa tra tisane, programmi detox e trattamenti benessere. Tutto questo è stato pensato in risposta ad una clientela "che vuole vivere bene - osserva Dorrucci -. Il concetto di benessere è cambiato, non è più solo legato alla Spa, ma ad uno stato d'animo, al sentirsi a casa".

Il manager fa un passo in più e lega questo tipo di proposta luxury a un segmento molto particolare di mercato, quello che lo stesso Dorrucci definisce "dei giovani rampanti" cui dedica un programma particolare. "Sono i nuovi ricchi, che cercano il benessere, sono esigenti in quanto hanno avuto e conosciuto l'estremo lusso, pertanto bisogna colpirli con le esperienze - spiega il manager -. E' un mercato molto selettivo, che viaggia avendo già visto tutto. E' un target alto spendente non solo per potenzialità, ma anche per volontà di spesa, il giovane nel resort è colui che spende più di tutti, in quanto usufruisce di tutti i servizi". s.v.


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli