Hotel Business Magazine 

 
HOME > RUBRICHE - Investment

L'app conichi porta l'era del viaggio digitale in hotel

l provider di prenotazioni alberghiere Hrs ha finanziato l'app nel 2015 con oltre 10 milioni di euro e ha integrato questa tecnologia nella propria 

Fare check-in e check-out dal proprio smartphone utilizzando la tecnologia bluetooth. E' possibile grazie all'app di conichi. A presentarla, oggi a Milano, Tobias Ragge, ceo di Hrs, e Maximilian Waldmann, fondatore dell'app assieme a Frederic Haitz. Conichi è un’app di prenotazioni indipendente che offre express check-in e il check-out, indipendentemente da dove ci si trova, pagamento e possibilità di aprire la porta della camera dal proprio smartphone. Il provider di prenotazioni alberghiere Hrs ha finanziato conichi nel 2015 con oltre 10 milioni di euro e ha integrato questa tecnologia nella propria app. Sul mercato tedesco sono già oltre 300 gli hotel che attualmente utilizzano questa tecnologia. Adesso conichi si sta sviluppando anche nelle altre regioni europee di lingua tedesca, nel resto dell’Europa, negli Stati Uniti e in Cina.

Il funzionamento è semplice e permette di conoscere i desiderata dei clienti, in quanto, all’interno del loro profilo personalizzato gli ospiti possono salvare un form digitale che permetterà di effettuare un express check-in all’arrivo in uno Smarthotel. Nell’app si possono memorizzare anche la scelta della camera o dettagli relativi ad allergie a determinati cibi. Appena l’ospite entra nella lobby, le sue informazioni personali vengono comunicate in reception dall’app conichi, evitando al cliente code per fare il check-in.

La mossa di Hrs

Hrs ci ha creduto ed ha investito una cifra a sette zeri nella startup tecnologica di Berlino e ha già integrato questa tecnologia nella propria app, installata su oltre 20 milioni di device, con la denominazione di “Smarthotel”. Desideri e preferenze relativi al soggiorno possono essere memorizzati nel profilo My Hrs e vengono comunicati allo staff automaticamente via conichi. Gli hotel che forniscono i servizi “Smarthotel” sono segnalati nell’app. Una testimonianza di come "cambia il mondo alberghiero - si afferma da Hrs -, che trae vantaggio dallo sviluppo tecnologico. Noi abbiamo un innovation hub a Berlino per studiare i desiderata dei clienti e siamo orientati a sviluppare partnership come quella stretta con conichi".

L'app si rivolge ad un target bt, ma lo sviluppo leisure non è precluso a quanto ci sembra di capire. Tra i vantaggi offerti c'è il risparmio di tempo, specialmente quando si tratta di viaggi di lavoro. Tra le funzioni c’è anche la fatturazione digitale per ridurre i costi organizzativi di un viaggio. In Germania già molte aziende all’interno del DAX30 usano conichi per i loro viaggi di lavoro e anche in Italia l’interesse cresce. Dopo il lancio all’Hotel Tocq il servizio di conichi sarà a disposizione negli hotel delle destinazioni maggiormente richieste.

“L’industria dell’hotellerie è ancora molto lontana dal suo potenziale per quanto riguarda l’innovazione digitale - sottoline Waldmann -. Con conichi supportiamo gli hotel in questa fase di transizione con l’aiuto di una tecnologia che si può facilmente integrare anche in sistemi già operativi”. Ragge, dal canto suo, fa presente che "la tecnologia mobile è una tendenza che determinerà il futuro dell’industria dei viaggi. Già oggi il 40% delle ricerche sul nostro portale proviene da smartphone e tablet - ha commentato il ceo di Hrs -. Ecco perché continuiamo a sviluppare le nostre app, aggiungendo servizi come quello di conichi per dare ai nostri ospiti esperienze sempre nuove. D’altro canto aiutiamo i singoli hotel a stare al passo con le grandi catene in termini di digitalizzazione dei servizi". In particolare per quanto riguarda il nostro mercato, dove l'industria alberghiera è molto frammentata, con molti hotel indipendenti, l'app offre loro l'opportunità di potersi dotare di una tecnologia semplice. Qual è il costo per gli hotel? Saranno forniti di tablet e di un beacon in dotazione, con una fee mensile per camera di 1 euro, 1,50 euro. 

La situazione in Italia

"Il mercato italiano va verso la digitalizzazione, nel settore aereo il check in via mobile è una realtà da anni, diversamente dal mondo alberghiero - osserva Emiliano Frau, country manager Italy di conichi -. In Italia portiamo avanti un focus sul cliente corporate, partendo da diversi progetti pilota sulle varie città. Il mercato italiano si presenta veloce, risponde in maniera rapida all'innovazione - osserva Frau -. Stiamo sviluppando anche un team dedicato all'Italia. Ora siamo live su due città, Verona e Milano, con una serie di progetti pilota, nel terzo trimestre del 2017 saremo live in 5 città - aggiunge - ed abbiamo vari progetti corporate attivi". La prossima città sarà Roma e poi si punta su Genova. "Stiamo aprendo parallelamente diversi mercati, tra cui la Francia, il Regno Unito, il Benelux, i Paesi Scandinavi. Successivamente il mercato spagnolo e portoghese. In termini di funzionamento l'obiettivo è "integrarsi all'interno dell'app o della piattaforma con la quale vogliamo interagire", spiega il manager nel caso di clienti che utilizzino già diverse app di hotel. s.v.

 

 

 


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli

Registrati
In questa sezione potete consultare e sfogliare gli articoli e i servizi di approfondimento pubblicati nel settimanale in distribuzione in questi giorni.
Leggi tutti gli articoli

Follow Us

WebTv - Video