Hotel Business Magazine 

 
HOME > RUBRICHE - Investment

Mandarin Oriental sbarca ai Caraibi

La catena di Hong Kong debutta anche nei mercati australiano e sudamericano

Mandarin Oriental sbarca ai Caraibi con una prima proprietà sull’isola di Canouan, a Saint Vincent e Grenadine. Un piccolo approdo di 8 chilometri quadrati dove l’investimento riguarda un albergo extra lusso di 26 suite e 12 ville sulla spiaggia di Godahl Beach, che da novembre riapre con l’insegna della catena alberghiera di Hong Kong.

Canouan è una delle più belle isole dell’arcipelago, circondata da spiagge di sabbia bianchissima e un parco marino protetto (il Tobago cays marine park) a 30 minuti di barca dalla struttura, dove le tartarughe depongono le uova. Il resort è raggiungibile facilmente con un volo di 20 minuti con uno dei jet privati dell’hotel dalle Barbados, St Lucia, St Vincent e Grenadine, così come da altre isole dei Caraibi.

Tutte le suite e le ville hanno vista sull’oceano e ogni casa ha una piscina privata, sull’isola anche un campo da golf a 18 buche realizzato da Jim Fazio, rinomato architetto di green. A partire dal 2020, Mandarin gestirà i residence per i soggiorni più lunghi.

Recentemente la catena ha annunciato l’ingresso nei mercati australiano e sudamericano, con nuove aperture a Melbourne e a Santiago del Cile.

 


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli

Registrati
In questa sezione potete consultare e sfogliare gli articoli e i servizi di approfondimento pubblicati nel settimanale in distribuzione in questi giorni.
Leggi tutti gli articoli

Follow Us

WebTv - Video