Hotel Business Magazine 

 
HOME > RUBRICHE - Progettazione

Un forum sul design per scuotere il settore

Dal 16 al 22 aprile l’appuntamento con Tourism Investment al Fuorisalone della Milano Design Week; tra i protagonisti dell’evento l’architetto Simone Micheli
 

 

Un’idea coraggiosa, partita dall’acquisizione di uno spazio di 4mila mq (una ex officina meccanica, ndr) che l’anno scorso aveva ospitato l’Ikea per una mostra. Al Fuorisalone della Milano Design Week, in programma dal 16 al 22 aprile, Tourism Investment e l’architetto Simone Micheli saranno tra i protagonisti di un evento “che prevede sette installazioni dedicate a società alberghiere o istituzioni e daranno l’idea di rigenerazione”, ha annunciato Giorgio Bianchi, responsabile per l’Italia e il sud Europa di Pkf hotelexperts, in anteprima all’AC Hotel by Marriott di Torino. Un’enoteca, una Spa, uno spogliatoio e un appartamento saranno tra gli elementi caratterizzanti dell’allestimento che prevede una parte conference, una sezione beauty, una agorà e un’area street food.

“Saranno installazioni sperimentali – ha spiegato l’architetto Micheli – per creare la percezione della dimensione futura del mondo dell’ospitalità, con la tecnologia che avrà un ruolo dominante. Gli hotel – ha sottolineato – per essere vincenti dovranno  caratterizzarsi come opere d’arte, solo in questo modo potranno fare fatturato”.

Un nuovo approccio al mercato, che sollecita l’ibridazione e intende sostituire i concetti stereotipati del passato. “Un percorso complesso – ha ammesso l’archistar – ma necessario per un cambio di rotta potente”. Ed entra in gioco anche il concetto di lusso: “Oggi non è l’utilizzo di materiali pregiati, ma la possibilità di stare di più con i figli, dedicarsi del tempo, è correlato ad un nuovo rapporto spazio-tempo. Per questo il lusso può abbinarsi anche ad un format low cost”.

Sul tema del design, Giorgio Bianchi ha commentato: “Il nostro stile piace molto all’estero e la commistione tra design e mondo dell’hospitality rafforza il settore. Il mio sogno nel cassetto – ha aggiunto – sarebbe quello di vedere esportare un brand alberghiero nuovo all’estero”. l.d.

 


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli