Hotel Business Magazine 

 
HOME > RUBRICHE - Formazione

Grasso: "Il futuro è degli hotel indipendenti"

In programma a Roma il 2 e 3 marzo la terza edizione di Rework, un workshop dedicato alle tecniche di revenue management

di Laura Dominici

 “In futuro gli hotel indipendenti saranno sempre più numerosi e si struttureranno affidandosi alla consulenza di società specializzate”.  E’ un punto di vista quello di Franco Grasso, ceo e fondatore del Franco Grasso Revenue Team, che scardina le attuali logiche di mercato che vorrebbero il mercato alberghiero italiano allineato alle tendenze europeo con la crescita delle affiliazioni. Il luogo comune è che il 4,5% di affiliazioni a gruppi dell’hotellerie è poca cosa se confrontato al 20% di mercati più maturi come la Francia. Ma ecco che, un po’ perché il ruolo lo prevede, arriva la dichiarazione di Grasso.

“Le catene non rappresentano lo slancio giusto per migliorare un discorso commerciale – argomenta il manager – e sono realtà imbrigliate. Io vedo in futuro tanti albergatori autonomi, ma legati per la loro attività a delle competenze specifiche,  che possono apprendere e acquisire o decidere invece di affidarsi a qualcuno che è competente in materia”.

La spiegazione delle tecniche avverrà proprio nei prossimi giorni, visto che la terza edizione del workshop dedicato al revenue management è in programma a Roma, il 2 e 3 marzo, al Parco dei Principi Grand Hotel & Spa.

“E’ un evento – spiega Grasso - riservato esclusivamente agli imprenditori del turismo e dell’ospitalità nazionali e internazionali, proprietari di hotel o comunque manager che hanno poteri decisionali. Il Rework 2018 (questo il nome del workshop) è un esempio unico di appuntamento dedicato espressamente al revenue management, tema che rappresenta il presente e ancora di più il futuro dell’economia, non solo alberghiera”.

Grasso ne parla come di una disciplina economica che prende piede ovunque. “L’obiettivo dell’evento, che ospiterà 150 persone, è far capire che esistono delle tecniche presenti sul mercato da ormai 15 anni e che messe in pratica in un migliaio di hotel funzionano e permettono di aumentare il fatturato per camera”, afferma.

E se la ristorazione è insofferente al pareggio, grazie a tecniche di marketing ed economiche che si intrecciano con la tecnologia, si possono ottenere risultati positivi nella vendita di camere. “Un cambiamento nel modo di operare complesso per motivi culturali e psicologici – ammette -. In questa edizione ci faremo aiutare da Jacopo Fo, scrittore attore e imprenditore, con un monologo sul cambiamento che allineerà gli albergatori verso la corretta modalità per assimilare le tecniche”. L’evento prevede una quindicina di interventi che daranno tutti insieme un campionario di competenze utilizzabili.

“Il metodo funziona per tutti – conclude Grasso – anche se ci sono strutture con reattività maggiore, magari nel segmento 4 e 5 stelle nelle località resort di mare, montagna o città d’arte, ma vale anche per l’extralberghiere con poche camere. Quel che conta è la mentalità”. Dal punto di vista dei costi Franco Grasso spiega che alle strutture viene richiesta una quota fissa e una percentuale sull’incremento del fatturato. l.d.


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli