Hotel Business Magazine 

 
HOME > RUBRICHE - Tecnologia

A Budapest il primo hotel gestibile via app

E' KviHotel, albergo che offre tutti i suoi servizi attraverso lo smartphone: non solo check in e check out ma prenotazioni, pagamenti, regolazioni in camera e "do not disturb" digitale

Apre a Budapest il primo hotel europeo che si controlla in ogni suo aspetto dal proprio smartphone. E’ il KviHotel di Nyar Street, quattro stelle da 40 stanze che – grazie all’app Tmrw Hotels e dopo due anni di sviluppo tecnologico e lavori di realizzazione – promette una user experience all’insegna del touch. 

“L’applicazione – si legge in una nota dello sviluppatore -  disponibile per dispositivi iOS e Android, permette agli ospiti dell’hotel di accedere a quasi tutti i servizi semplicemente premendo un tasto: è possibile infatti prenotare la stanza, effettuare il check in fino a 48 ore prima dell’arrivo selezionando il piano e la camera, senza aspettare in coda alla reception dell’hotel. Grazie alla connessione Bluetooth, il telefono diventa la chiave della camera e, nel caso in cui gli ospiti arrivassero a notte inoltrata, lo smartphone è in grado anche di aprire il portone principale dell’hotel”.

Sempre mediante l’app Tmrw è possibile controllare l’impianto di condizionamento e riscaldamento, scegliendo la temperatura desiderata al momento dell’arrivo – anche a 10.000 km di distanza. Gli ospiti possono inoltre richiedere pulizie aggiuntive e appendere virtualmente fuori dalla porta il cartello “Non disturbare”. L’app permette poi di effettuare pagamenti online, prenotare un taxi e monitorare il processo di pagamento.

“Oltre alle funzioni appena descritte – spiega ancora la nota di Tmrw - i viaggiatori hanno la possibilità di effettuare il check out, comodamente dal proprio smartphone, saldando direttamente il conto online. I pagamenti con carta di credito (e presto anche con PayPal) vengono effettuati in totale sicurezza e comodità, con invio della fattura all’indirizzo email comunicato”.

Tra i vantaggi per le direzioni alberghiere, la semplificazione, ad esempio nel servizio di pulizia: “Gli incarichi del personale di servizio sono organizzati mediante l’app installata sui telefoni. Il sistema assegna gli incarichi in base a un algoritmo, che trasforma la stessa app in un efficace strumento di lavoro, dando priorità alle camere per cui è previsto l’arrivo di nuovi ospiti. Al momento del check out di un cliente, la stanza appare in cima alla lista delle pulizie e, non appena è pronta, il futuro ospite riceve una notifica push dall’app, che conferma la disponibilità della camera”.


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli