Hotel Business Magazine 

 
HOME > RUBRICHE - Investment

Voci di dismissioni per Radisson ex Carlson Hotels

Il cofondatore e presidente del gruppo è deceduto nei giorni scorsi in seguito ad una caduta da una falesia a 15 metri di altezza

Le acquisizioni fatte dal gruppo cinese Hna negli ultimi anni hanno fatto lievitare il debito da rimborsare. Per questo, dopo aver accettato di vendere degli uffici a Minneapolis per 320 milioni di dollari americani al Gruppo Samsung, il conglomerato ha venduto delle partecipazioni di Park Hotels (25%), Hilton Worldwide Holdings Inc. (26,1%), mentre Minor Hotels ha rilevato le sue quote in Nh Hotel Group.

A seguito di queste operazioni, in questi giorni è rimbalzata la notizia sulla possibilità che Hna si voglia “disfare” anche di Radisson, rilevata nel 2016, quando ancora si chiamava Carlson Hotels. Oggi, la catena gestisce 1200 hotel con 8 brand e detiene anche una partecipazione in Radisson Hospitality Ab, l'operatore di Bruxelles che possiede alberghi in Europa, Medio Oriente e Africa.

E fonti francesi dichiarano che nel corso di una sessione di lavoro dedicata all’industria dell’hospitality, è emerso che “ci sono opportunità per i grandi gruppi di rilevare Radisson e/o Rezidor".

Sul tema, però, sembra che i rappresentanti di Hna e di Radisson Hospitality Ab abbiano rifiutato di rilasciare commenti. Intanto si apprende che nei giorni scorsi è deceduto il co-fondatore e presidente di Hna, Wang Jian, in seguito ad una caduta da una falesia a 15 metri di altezza mentre si faceva fotografare. Wang Jian possedeva circa il 15% di quote del conglomerato cinese Hna Group.

 


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli