Hotel Business Magazine 

 
HOME > RUBRICHE - Management

Lotta all'abusivismo priorità per l'Associazione Provinciale Albergatori di Milano

Necessario adottare soluzioni già messe in campo con successo all'estero per arginare e controllare il fenomeno, dice il presidente 

"La lotta all'abusivismo e alla concorrenza sleale degli appartamenti ad uso turistico, la definizione degli eventi per mantenere alta l'appetibilità della destinazione Milano e la richiesta di coinvolgimento dell'associazione nelle scelte di destinazione delle risorse raccolte tramite la tassa di soggiorno". Sono queste le problematiche che sta affontando l'Associazione Provinciale Albergatori di Milano nelle parole del presidente Maurizio Naro.

Tema caldo quello dell'abusivismo, che il presidente illustra con dati alla mano: "Ad agosto 2018, a Milano e provincia, risultavano disponibili su Airbnb 21.142 alloggi, in crescita del 36,77% rispetto ad agosto 2016, in cui erano pubblicizzati 15.458 alloggi. Degli annunci presenti su Airbnb.it, 14.906 (70,50%) sono riferiti ad interi appartamenti, 10.169 (48,10%) sono disponibili per più di sei mesi e 9.690 (45,83%) sono gestiti da host che mettono in vendita più di un alloggio".

Dunque che fare? "E' chiaro che Milano e l'Italia tutta - evidenzia il presidente - devono adottare quelle soluzioni già messe in campo con successo all'estero per arginare e controllare il fenomeno che crea problemi di distorsione nel mercato dell'ospitalità - da anni proclamiamo 'stesso mercato, stesse regole' - ma anche e soprattutto problemi sociali a causa dell'aumento dei prezzi degli affitti per lunga durata e dello svuotamento dei centri storici con conseguente moria anche di negozi di vicinato". n.s.

 


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli