Hotel Business Magazine 

 
HOME > RUBRICHE - Investment

Planetaria Hotels raddoppia su Roma

Dopo il Pulitzer, la catena acquisisce il Leon's Place. La filosofia del brand all'insegna delle "metamorfosi urbane" nelle parole dell'a.d. Sofia Gioia Vedani, ospite a "Hotel Reloaded" di Aica

“Abbiamo appena raddoppiato la nostra presenza a Roma acquisendo Leon’s Place, che si aggiunge al Pulitzer”. Dieci alberghi per Planetaria Hotels, la catena di cui è a.d. Sofia Gioia Vedani. Ogni albergo è un “pianeta” a sé stante, con una vocazione che la manager, architetto, intuisce trasformandolo per il suo universo in cui la regola di base si sintetizza nello slogan “be as you are”.

Ospite del convegno dedicato al design “Hotel Reloaded”, organizzato da Aica, Vedani si sofferma a lungo sul progetto al femminile della sua azienda, dove agli uomini sono delegate tutte le mansioni business e commerciali e alle donne quelle creative e relazionali. “Trasformeremo il Leon’s Place secondo la nostra impronta, attraverso il colore e la scelta dell’accoglienza più informale, che è poi la linea conduttrice della nostra catena, con un tavolo all’ingresso, come quando a casa si ricevono gli ospiti in salotto e poi in cucina per un caffè. Aver tolto le barriere all’entrata ha avvicinato gli ospiti alle nostre strutture e ha creato un nuovo modo di lavorare per i nostri collaboratori”.

La catena ha ospiti business e leisure: “Siamo partiti con il business in città, ma poi sono sempre più i turisti che si affacciano ai nostri hotel; certo, sono alberghi fortemente caratterizzati, quindi sono scelti dalle persone alle quali piace questa caratterizzazione”. La mission di Planetaria Hotel resta quella di dedicarsi a “metamorfosi urbane”, ovvero far “rinascere” edifici non sempre nati come alberghi. I Planetaria sono tutti hotel di proprietà. I finanziamenti sono in proprio: “Io e la mia famiglia non vogliamo essere costretti da franchising, questo mi consente di comunicare con il cliente come voglio senza sottostare a regole imposte da una sovrastruttura di brand”. l.s.


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli