Hotel Business Magazine 

 
HOME > RUBRICHE - Formazione

Hospitality Day apre le porte all'experience

Oggi a Rimini un'edizione carica di appuntamenti: 5mila le iscrizioni, 160 gli speach previsti e 200 le aziende del settore presenti

Con 5000 iscrizioni, 160 speech e 200 aziende del settore, Hospitality Day, l’evento dedicato al mondo alberghiero di cui Abouthotel è media partner, si prepara ad aprire le porte domani a Rimini.

Il filo conduttore di questa edizione è rappresentato dal concetto di “experience”, che per tutti i partecipanti sarà un momento da vivere, di formazione e di informazione.

Tra le ultime novità, la presenza della celebrità televisiva americana Anthony Melchiorri, che sarà tra i relatori internazionali presenti a Hospitality Day. Il celebre ideatore e presentatore di Hotel Impossible su Travel Channel Usa aiuterà il pubblico a capire cosa determina realmente il successo di un hotel con il suo speech - a domande e risposte - intitolato “Hotel Impossible Q&A”.

Il programma di seminari vede, inoltre, l’intervento di personalità dell’hotellerie internazionale e di speaker internazionali. C’è attesa anche per lo special guest della manifestazione: Joseph Pine II, cofondatore di Strategic Horizons e coautore dei best seller The Experience Economy e Authenticity, due libri di culto che hanno cambiato il marketing e hanno spiegato a tutto il mondo la chiave fondamentale per un business di successo, ovvero: sono le “esperienze” offerte al cliente a costituire il fondamento della creazione di valore.

Perché si è disposti a pagare dieci volte di più un caffè bevuto al Caffè Florian di Venezia? Perché “il lavoro è teatro e ogni business è un palcoscenico”? La risposta secondo Pine è semplice: ogni atto di consumo e ogni evento diviene memorabile quando riesce a impegnare sul piano personale il consumatore nell’atto stesso del consumo.

Di questi temi fondamentali per il pianeta hospitality, da sempre incentrato sull’esperienza e sulla soddisfazione dell’ospite, parlerà quindi Joseph Pine II nel suo intervento “Welcome to the experience economy: from marketing to customering”. Uno special speech di quasi due ore che porrà il focus sulle esperienze che realizzano la personalizzazione del prodotto, per la prima volta a pagamento, per garantire a un numero selezionato di persone di poterlo ascoltare in condizioni ottimali.

Fornire spunti, idee e aggiornamenti, e, soprattutto, rispondere alle molte domande degli operatori, è la mission di Hospitality Day. Si parlerà così di revenue e tariffe, di nuove tendenze e modelli di consumo, del futuro dell’ospitalità e di innovazione, sia per migliorare l’esperienza dell’ospite che per implementare il servizio e la qualità del lavoro. Si parlerà molto anche di ristorazione e di Food&Beverage, per migliorare il breakfast e la cucina dell’hotel, e ampio lo spazio dedicato alla digitalizzazione e ai network, con speech su web marketing e web reputation, sui social e sulle comunità interconnesse.

 

 


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli