Hotel Business Magazine 

 
HOME > RUBRICHE - Management

Accor rivoluziona il brand Ibis

Un nuovo concetto di ospitalità che fa focus sull’interazione sociale. Tra gli elementi, check-in mobile, soluzioni di design flessibili, una gamma rinnovata di opzioni per la ristorazione e musica per favorire nuovi incontri
di Nicoletta Somma
Una nuova esperienza del cliente, check-in mobile, soluzioni di design flessibili, una gamma rinnovata di opzioni per la ristorazione e musica per favorire nuovi incontri e interazione sociale: ecco i concetti chiave della rivoluzione del brand Ibis, annunciata oggi in un evento internazionale a Parigi. Basato sul concept “Open”, di apertura dell’hotel all’esterno, non solo ai clienti, ma anche ai locali, il restyling del brand mira a renderlo non solo un marchio accessibile, ma “aperto", appunto, a tutti, trasformando la struttura in un vero e proprio life-hub.
 
Tecnologia, dunque, ma senza dimenticare il fattore umano: la reception si smaterializza, un membro dello staff Ibis accoglie l’ospite per effettuare il check-in in mobilità. Tre, inoltre, i concetti di design che sono stati selezionati per rispondere a un approccio più flessibile e personalizzato, Agora, Square e Plaza. Si rinnova anche l’offerta food and beverage, semplice, ma di qualità, e che predilige piatti locali. Last but not least la musica, che vede il brand impegnato in partnership con Sony e Spotify, grazie alle quali negli hotel Ibis si terranno oltre 100 esibizioni di artisti emergenti. Un progetto di cui Sébastien Bazin, chairman e ceo di AccorHotels, si è detto orgoglioso: “Accor diventerà ancora più grande - ha rimarcato il manager -. Non si ferma la crescita di Ibis: apriamo uno di essi ogni tre giorni nel mondo”. 

TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli