Hotel Business Magazine 

 
HOME > RUBRICHE - Management

Anno zero per Salinello

Rinnovato il management e con un nuovo sito e una penetrazione nei mercati mitteleuropei, la struttura mira a riempire la bassa stagione

Il Salinello camping village (Tortoreto Lido, provincia di Teramo) è una realtà turistica adagiata su 15 ettari di pineta privata affacciata direttamente al mare, in uno dei luoghi più incantevoli della costa adriatica: poche strutture possono godere di una natura così ampia e rigogliosa. Fondato nel 1976 e appartenente a un gruppo di imprenditori marchigiani, Salinello ha progressivamente spostato la sua offerta dall'originaria vocazione di campeggio, all'accoglienza alberghiera a quattro stelle, un vero villaggio con molta attenzione alla qualità. 

Oggi le unità abitative di varie tipologie (bungalow, villette, appartamenti) possono ospitare circa 1800 persone, mentre le 310 piazzole di camping hanno capienza per altre 1500. La vocazione è soprattutto familiare, ma il portafoglio dell'offerta è declinato in modo da andare incontro a ogni tipo di clientela. Da pochi mesi Salinello ha imboccato la strada di un profondo rinnovamento organizzativo e commerciale, con la nomina ad amministratore delegato di un manager come Paolo Rubino, ex dirigente di Alitalia, che ha voluto con sé Francesco Milazzi come responsabile del commerciale e Matteo Traldi, al quale è affidato il marketing.

“La stagione 2019 – dice Rubino – possiamo definirla un anno zero dal punto di vista organizzativo e strategico. Il nuovo management e una struttura aziendale moderna ed efficiente hanno tra l'altro l'obiettivo di traghettare l'azienda verso una modalità di business competitiva a livello europeo, con una particolare attenzione alle sollecitazioni del mercato turistico, sempre in costante e repentina evoluzione”.

E' stato rifatto il sito web, con un sistema di prenotazione online comoda e sicura (ad oggi le prenotazioni online per l'estate segnano più 300% rispetto al 2018); sono state impostate azioni di penetrazione nei mercati mitteleuropei e dell'Est Europa, è stata avviata la presenza nelle più importanti online travel agencies internazionali. Da un punto di vista più strategico, l'intento è di valorizzare il brand Salinello e investire nel prodotto, cioè nelle strutture, alla ricerca di novità con cui accogliere i clienti.

Ma la vera sfida del 2019 è di riuscire a incrementare le presenze nei periodi di bassa stagione, quando invece nella alta – fine giugno fine agosto – la struttura segna il tutto esaurito. A tale scopo per i mesi di maggio, giugno e settembre di quest'anno è stato ideato un nuovo prodotto, chiamato Slow Holiday, incentrato sul mare, sulla famiglia e sul benessere, con trattamenti che possono essere di mezza pensione o completa, e con attenzioni particolari dedicate ai bambini più piccoli. Competitivo anche il prezzo, che parte da 300 euro al week end per una famiglia di tre persone. p.s.

In foto Matteo Traldi


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli