Hotel Business Magazine 

 
HOME > RUBRICHE - Investment

Vendite hotel: 6 miliardi nel primo semestre

E’ il valore delle transazioni in Europa secondo la società Cushman & Wakefiels; sentiment positivo per il medio termine

L'Europa ha registrato 5,7 miliardi di euro di volume in transazioni alberghiere nel primo semestre dell’anno. Lo rileva una ricerca firmata Cushman & Wakefield. La società ha spiegato che il 78% delle operazioni ha avuto origine in Europa, con gli investitori istituzionali che rappresentano il 48% del volume totale negoziato.

Le transazioni principali includono l'acquisizione del Ritz London e l'acquisto di un hotel a brand Nhow a Berlino da parte della Eastern Property Holdings.

Il Regno Unito rimane il mercato con il volume più alto di volumi passati di mano, seguito dalla Germania, che è stato il mercato più attivo in termini di numero di proprietà e stanze vendute.

La Spagna ha registrato una progressione del volume degli investimenti, in crescita del 52% in seguito all'acquisizione dell'hotel Madrid Edition per € 220 milioni da Archer Hotel Capital, (Kkh Property Investors).

Il prezzo medio per camera è aumentato del 26% su base annua a 239.000 euro.

Jonathan Hubbard, responsabile dell'ospitalità Emea di Cushman & Wakefield, ha dichiarato: "Il settore alberghiero in tutta Europa è stato duramente colpito dalla pandemia di Covid-19, che ha comprensibilmente provocato un forte calo dei volumi di investimento mentre gli investitori fanno il punto e attendono segnali di un ripresa commerciale. Tuttavia, il sentiment degli investitori per il settore rimane positivo per il medio termine e le transazioni avvenute dimostrano questa fiducia. Tuttavia, con una prospettiva di trading molto incerta a breve termine, molti investitori ben capitalizzati attendono aggiustamenti nei prezzi o alcuni venditori in difficoltà per sbloccare ulteriori rialzi nelle loro acquisizioni e questa resterà probabilmente una caratteristica del mercato nel secondo semestre 2020”.


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli