Hotel Business Magazine 

 
HOME > RUBRICHE - Investment

Gruppo Una Hotels, la stagione salvata dai resort al mare

Le strutture in città sono quasi tutte aperte, in attesa della ripresa del settore corporate e del turismo estero di prossimità - di Annarosa Toso

“I mesi passati li abbiamo archiviati, quello che succederà ora non possiamo prevederlo. Gli ultimi mesi hanno visto per il Gruppo Una Hotels, uno scenario del tutto inedito, purtroppo negativo, dove l’occupazione delle strutture ha avuto un forte calo. Fortunatamente il gruppo ha un'offerta variegata che ha consentito con le strutture al mare come quelle della Sicilia e della Toscana di tamponare in parte le perdite. I segnali positivi sono quindi arrivati dai resort che hanno registrato una buona occupazione sopratutto nel mese di agosto”. A parlare è Emilio Zappalà, sales&marketing, brand, communication, revenue and distribution del Gruppo Una. Il manager ha sottolineato che la società si aspettava i risultati di agosto, mese di riferimento per i viaggi degli italiani. “Una stagione che non è paragonabile lontanamente agli anni scorsi, ma che ha dato dei segnali che fanno ben sperare per il futuro.. Sicuramente - ha rimarcato - negli scorsi mesi le città come Roma, Milano e Firenze hanno sofferto di più delle aeree mare per un motivo molto semplice: è mancata la clientela internazionale e quella corporate”.

Gli hotel del gruppo sono quasi tutti aperti e nei prossimi giorni saranno ultimate le riaperture. “Il cliente può trovare nelle più importanti città italiane una struttura aperta – ha rimarcato il manager  -. Per quanto riguarda il mercato internazionale si sta vedendo qualche timido segnale, ma minore delle aspettative. La sfida maggiore potrà essere per i prossimi mesi quando i mercati esteri limitrofi daranno segnali più concreti di quelli di oggi. Noi monitoriamo ogni giorno questi aspetti e seguiamo le policy aziendali che sono quelle che determinano i volumi della clientela business. Settembre sarà importante per capire: è da questo mese che si riavvia il settore. E’ quindi una cartina di tornasole per quella che sarà la ripresa che si concretizzerà nel 2021”.

Il Gruppo Una ha accettato il bonus vacanze. “Lo onoreremo fino a fine anno - ha sottolineato Zappalà -. Inoltre le nostre tariffe sono state estremamente competitive, di più del passato. Un’attenzione particolare l’abbiamo dedicata al segmento famiglie con promozioni che garantivano i bambini gratuiti nelle nostre strutture. Questo venire incontro alle famiglie ci ha dato delle risposte positive”.

Zappalà ha parlato anche delle iniziative strategiche come il programma di franchising. “E un’ottima alternativa per strutture indipendenti entrare a far parte del gruppo. Invogliamo, azzerando costi di ingresso e dando la possibilità di conoscere meglio il mondo Una. Pensiamo che in uno scenario così incerto e difficile, un potenziale affiliato abbia tanti vantaggi nel far parte di un gruppo così importante a partire da quelle che sono le iniziative in tema sicurezza, avendo il gruppo Una sviluppato un protocollo certificato molto dettagliato. Inoltre – ha concluso –, siamo presenti nel segmento sportivo. La pallacanestro reggiana è diventata Una Hotels Reggio Emilia, squadra di basket di serie A. Vogliamo diventare anche un punto di riferimento per il mondo dello sport. Questo è un focus importante anche per il mercato italiano”.

Annarosa Toso
 


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli