Hotel Business Magazine 

 
HOME > RUBRICHE - Investment

Ihc, cultura e talenti per il futuro

L’importanza della formazione continua dei dipendenti, dal top management ai reparti operativi, per offrire il miglior servizio al cliente

 

Italian Hospitality Collection continua a investire nel suo personale, avviando un intenso programma di formazione che, partendo dai vertici aziendali, vedrà coinvolti i responsabili delle varie divisioni fino alle figure più operative. E a dare forza al progetto “Culture & People” di Ihc arriva la nomina di Donato Marone quale nuovo group director of human resources, culture & people.

Con questa serie di interventi mirati Ihc intende prendersi cura della risorsa più importante, il suo team di talenti, quell’insieme di capacità e abilità dei singoli individui che sono il patrimonio culturale dell’azienda e che se coltivato diventa ecosistema, un’opportunità di crescita e sviluppo reciproco, singolo e collettivo. In questo contesto, Ihc promuove una cultura aziendale che mette al centro le persone, dando vita a un ambiente di lavoro positivo in cui sentirsi parte integrante di una grande famiglia come quella di Italian Hospitality Collection.

“Sono entusiasta di assumere questo incarico all’interno di una realtà leader come Italian Hospitality Collection”, commenta Marone. “Il mio compito sarà quello di sviluppare le competenze oltre che stimolare i processi di partecipazione e coinvolgimento attivo nell’ambito della cultura aziendale. Da qui la necessità di fare formazione, creare nuove skill, investire sulla digitalizzazione, valorizzare e premiare i talenti in modo che possano esprimersi al meglio in un clima di coesione e di collaborazione”.

Donato Marone, classe 1964, vanta una lunga carriera come direttore Hr in catene alberghiere italiane, tra le quali Una Hotels e Ata Hotels. Marone metterà a disposizione la sua lunga esperienza a beneficio del gruppo Ihc e sarà il responsabile della gestione del talent club, con un approccio meno tradizionale e più moderno.

La figura delle Hr si è trasformata nel tempo perché è cambiata la gestione del personale, meno legata alle risorse umane più tradizionali e sempre più people-based, e oggi riguarda anche lo sviluppo delle persone e della cultura nel contesto aziendale.

“In Ihc le persone sono da sempre al centro del nostro mondo, con tutta la loro passione, ecco perché diamo molta importanza alla formazione continua dei dipendenti, dal top management ai reparti operativi, cui intendiamo fornire gli strumenti necessari per offrire un servizio al cliente sempre ai massimi livelli”, sottolinea Marcello Cicalò, direttore operativo del Gruppo.

 


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli