Hotel Business Magazine 

 
HOME > RUBRICHE - Numeri

Le Ota a sostegno della ripresa economica degli Usa

Da uno studio del gruppo Expedia sul ruolo delle agenzie di viaggio on line negli Stati Uniti, emerge che chi le sceglie per prenotare spende di più e soggiorna più a lungo, sostenendo la ripartenza del settore

In una nuova ricerca del Gruppo Expedia, in collaborazione con la società di ricerca globale Bva Bdrc, vengono esaminati i contributi delle Ota al settore del turismo negli Stati Uniti, analizzando i modelli di spesa dei viaggiatori e il ruolo delle agenzie on line nella prenotazione alberghiera.

Dallo studio emerge l'importanza crescente dei viaggiatori Ota per spingere la ripresa economica per l'industria dei viaggi negli Usa. La preferenza per le agenzie on line è in aumento: sulla base della ricerca, i viaggiatori hanno il 57% di probabilità in più di prenotare un hotel tramite un'Ota rispetto a prima della pandemia.

Poiché le agenzie on line attraggono più turisti che viaggiano per piacere, sono ben posizionate per catturare l'unico segmento attualmente in viaggio.

Ci sono anche altre motivazioni emergenti per i viaggiatori che contribuiscono a un aumento della preferenza per l'Ota: questo tipo di agenzia permette di ottenere la migliore tariffa per il pernottamento (69%), di ottenere la camera migliore (40 %). Inoltre, i turisti scelgono le Ota anche per confrontare le proprietà in una posizione (35%).

Altre motivazioni che spingono i viaggiatori a prenotare con le Ota includono guadagnare punti premio (32%), acquisti one-stop (28%), promozioni dirette (26%) e acquisto di un'offerta combinata, come un volo e un hotel, in un'unica transazione (25%).

I viaggiatori Ota spendono di più, rimangono più a lungo e sostengono la ripresa economica. La ricerca rivela, infatti, che prima della pandemia, questo tipo di turisti ha soggiornato più notti (5 notti contro le 4), ha speso di più in loco (16% in più) e ha generato maggiori entrate per le comunità locali rispetto a chi prenota direttamente l’hotel.

 


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli