Hotel Business Magazine 

 
HOME > RUBRICHE - Tecnologia

HBenchmark: affrancarsi dalle Ota, la chance degli hotel

Il fondatore Francesco Traverso spiega l'importanza di una piattaforma di hospitality data intelligence per avere in modo puntuale e in tempo reale informazioni sul mercato - di Laura Dominici

“Chi ha accesso alle informazioni in tempo reale è più preparato a intercettare i repentini cambiamenti causati dall’emergenza sanitaria”. Parte da questo presupposto Francesco Traverso, amministratore delegato e cofondatore di HBenchmark per sottolineare quali sono le necessità emergenti in questa fase di mercato per il settore alberghiero.

“Con la pandemia, sempre più operatori del comparto hospitality hanno compreso l’importanza di analizzare in anticipo lo scenario competitivo per migliorare le proprie performance – aggiunge -. In questa prospettiva si inserisce HBenchmark, la piattaforma di hospitality data intelligence che mette a disposizione di hotel e destinazioni turistiche informazioni puntuali e in tempo reale sulle variazioni del mercato di riferimento”. Così è possibile prendere decisioni essenziali con maggiore oggettività, migliorando la programmazione del business, ottimizzando le risorse, posizionando l’offerta e adottando strategie di comunicazione, promozione e marketing.

La tecnologia è un potente abilitatore, tuttavia, il più delle volte, le aziende utilizzano solo il 10% di quelle che adottano a causa della complessità delle soluzioni, della mancanza di un approccio consulenziale e del digital gap presente in azienda. “Negli ultimi anni si è lavorato molto in ambito turistico per colmare questo divario – sostiene il manager - all’avvio dell’attività di HBenchmark nel 2016, è cresciuto in modo incoraggiante il livello di professionalità”. Una svolta culturale dimostrata dall’ingresso di HBenchmark nei piani di formazione di Its Academy Turismo Veneto e dalle collaborazioni con prestigiose università, che hanno scelto di avvalersi della nostra piattaforma per elaborare modelli di analisi scientifica sul turismo.

Sul futuro del settore travel Traverso si esprime in questi termini: “La pandemia ha impresso una profonda trasformazione del settore che può rivelarsi un’opportunità per integrare nuove logiche digitali data driven in grado di accelerare il cambiamento ed orientarlo, tra l’altro, verso la disintermediazione dalle Ota, trend questo dimostrato dall’aumento delle prenotazioni dirette dai siti degli hotel una volta terminata la prima fase del lockdown”.

I progetti dell’azienda hanno portato, tra l’altro, alla firma di una collaborazione con Zucchetti, “allo scopo di integrare la piattaforma di hospitality data intelligence con le soluzioni gestionali della software house, studiate appositamente per questo mercato verticale.  Noi usiamo i Pms delle strutture ricettive restituendo, in forma anonima ed aggregata, molteplici indicatori di performance legati ai record delle prenotazioni”.

Laura Dominici

Credits foto: Giuliano Koren


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli