Hotel Business Magazine 

 
HOME > RUBRICHE - Management

In hotel vince il rispetto per l’ambiente

Le strutture Condé Nast Johansens evidenziano l'importanza della sostenibilità

Il successo del turismo in futuro è sicuramente legato alla sostenibilità. Lo esige il pianeta: la sostenibilità è diventata un obbligo. Lo dicono i dati e lo confermano le ricerche sulle preferenze dei viaggiatori, che sempre di più scelgono una modalità eco-sostenibile. Già i due terzi di loro preferiscono prenotare un hotel green.

Il turismo sostenibile non è soltanto un trend in ascesa nel settore dei viaggi, si sta rapidamente affermando anche come priorità a livello globale tra i leader mondiali dell’ospitalità. L’approccio ecologico si sta evolvendo: in passato era un’opzione apprezzabile nella scelta di un hotel, ma giorno dopo giorno si sta trasformando in un elemento indispensabile. Ormai è una priorità per sempre più viaggiatori, attenti all’ambiente e alla società in cui vivono. Il turismo sostenibile è un turismo capace di durare nel tempo mantenendo i suoi valori qualitativi-quantitativi, cioè suscettibile di far coincidere, nel breve e nel lungo periodo, le aspettative dei residenti con quelle dei turisti, senza diminuire il livello qualitativo dell’esperienza turistica e senza danneggiare i valori ambientali del territorio interessato dal fenomeno.

Molti hotel in tutto il mondo, in linea con questa tendenza, hanno seguito e continuano a seguire i principi della sostenibilità, arricchendo l’ambiente circostante in una varietà di modi innovativi, non solo per preservarlo, ma in alcuni casi anche per promuovere e responsabilizzare le comunità locali. Tutto ciò nasce da un cambiamento nella filosofia di gestione della struttura, con l’inserimento di scelte green all’interno della sua strategia globale. In definitiva, per realizzare uno sviluppo sostenibile, tutte le misure adottate devono essere finalizzate a diminuire l’impatto ambientale e a promuovere il capitale umano gestendo al meglio le finanze.

Alla fine, misurare l’efficienza energetica e gli altri miglioramenti nella prospettiva di un ritorno sugli investimenti permetterà all’hotel di mantenere prezzi accessibili, di essere finanziariamente sostenibile a lungo termine e di diventare una struttura ricettiva davvero ecologica e rispettosa dell’ambiente.

Condé Nast Johansens ha selezionato numerosi alberghi in tutto il attenti a questo tema e offrono la possibilità ai propri ospiti di vivere un’esperienza “green”, tra questi il Ravana Garden in Sri Lanka, dove l'esperienza consiste nel connettere le persone con la natura e tra di loro attraverso attività come tour culturali, percorsi natura/spiaggia, safari, birdwatching, cene private e picnic. La costruzione dell'edificio stesso è stata eseguita con un impatto minimo sulla flora e la fauna circostanti e senza che un solo albero sia stato abbattuto durante i lavori. Infatti il progetto originale di 15 suite è stato ridotto a 9 suite proprio per preservare gli alberi. E il modo in cui l'edificio è stato progettato riduce i consumi energetici grazie al massimo utilizzo della luce naturale e della ventilazione.

Nella Casa dos Arandis, in Brasile, il team è appassionato di ecologia e coinvolto in diversi progetti di conservazione. Questi includono l'Agroecology Network of Forest Peoples, che sostiene l'agricoltura familiare e la raccolta della frutta e verdura prodotta in modo ecologico. Inoltre, Turismo CO2 Legal, che promuove la conservazione e aiuta lo sviluppo socio-economico della popolazione locale riducendo allo stesso tempo le emissioni di gas serra.

Borgo Pignano in Italia è un borgo in gran parte autosufficiente immerso nella cultura locale, che offre la possibilità di vivere lo stile di vita toscano e incoraggia i suoi ospiti a partecipare ad escursioni per esplorare la fauna e la flora della campagna circostante. Distribuita su circa 300 ettari, la fattoria della tenuta produce vini biologici e la maggior parte degli alimenti che vengono serviti ai suoi ospiti. Questi vanno dalla pasta all'olio d'oliva al miele, oltre a verdure e frutta originarie della Toscana. Ciò che non viene prodotto internamente proviene dall'area circostante per sostenere l'economia locale. Il Borgo utilizza anche l'acqua piovana per alimentare i giardini e l'acqua del lago per l'irrigazione dei terreni agricoli, oltre a pannelli solari e caldaie a trucioli per alimentare i sistemi di riscaldamento e acqua calda della Villa.

Cas Gasi, a Ibiza, che utilizza pannelli solari per riscaldare l'acqua, la piscina e il riscaldamento a pavimento. L’hotel utilizza anche un avanzato impianto di depurazione dell'acqua per irrigare le piante del giardino e l'area circostante.

Domaine de Biar, in Francia, è una tenuta autosufficiente di 50 ettari dove la conservazione, il riciclaggio e l'uso efficiente dell'energia sono pratiche standard quotidiane. Il Domaine pompa, filtra e tratta la propria acqua e regola i sistemi di riscaldamento e aria condizionata della struttura al fine di ridurre al minimo le emissioni di CO2. Inoltre, la cucina slow food del ristorante utilizza prodotti coltivati in modo sostenibile nel proprio orto e frutteto o da aziende agricole locali selezionate.


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli