Hotel Business Magazine 

 
HOME > RUBRICHE - Management

La collezione CdsHotels si arricchisce di un nuovo gioiello

Porto Giardino a Monopoli, nel cuore della Puglia, è immerso in 20 ettari di parco formato da pineta, macchia mediterranea e ulivi secolari

 

È in arrivo l’undicesimo gioiello di CdsHotels, Porto Giardino, affacciato sulle spiagge di Capitolo, contrada di Monopoli, un territorio molto amato dal jet set internazionale che ha ospitato anche gli attori di Beautiful e matrimoni da “Mille e una notte”.

La struttura presa in gestione per il primo anno da CdsHotels si prepara per la sua prima stagione. È immersa in 20 ettari di parco formato da pineta, macchia mediterranea e ulivi secolari. Le 218 camere moderne si affacciano su ben tre piscine e impianti sportivi. Immancabile, è la presenza di un suggestivo trullo, simbolo tipico della tradizione pugliese.

Al suo interno, alternative che soddisfano tutti i palati: il Ristorante Nettuno, che può accogliere 312 ospiti, il Ristorante Ippocampo, che prende il nome dal bassorilievo presente in sala, con terrazza vista mare, in zona piscina a pranzo una proposta per gli ospiti vegetariani e alla sera il ristorante tipico Il Pugliese, marchio registrato che gli ospiti di CdsHotels possono trovare in ogni struttura della prestigiosa catena alberghiera.

La spiaggia, da cui il villaggio prende il nome, è raggiungibile a piedi e sarà esclusivamente riservata agli ospiti di Porto Giardino, che potranno esplorare a nuoto tutte le grotte naturali sulle quali si affaccia la caletta.

Porto Giardino è perfetto anche per i più piccoli: Bambinopoli accoglierà infatti grandi e piccini in uno spazio esclusivo, sicuro, ampio, attrezzato e colorato.

Il villaggio è incastonato in un paesaggio affascinante tra grotte, terrazzamenti coltivati e ulivi secolari. Tutta la zona circostante è molto suggestiva perché è attraversata dalla via Traiana, i cui resti sono visibili a pochi passi dal villaggio, lungo tutta la litoranea e sui fondali marini a pochi metri dalla battigia, per poi riemergere nel vicino Parco Archeologico di Egnatia. Poco più avanti si possono scoprire le antiche cave invase dal mare, divenute spiaggia e suggestive piscine naturali, dove l’acqua si insinua formando effetti luce color smeraldo.

 


TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli