Hotel Business Magazine 

 
HOME > SETTIMANALE - Focus

Perù Responsabile arricchisce anche l’anima

Perù Responsabile ha ideato un programma di fedeltà per arricchire la propria offerta ed evolversi. E’ con questo obiettivo che l’operatore specializzato in tour su misura in America Latina ha inventato un piccolo programma di fidelizzazione che sta funzionando molto bene. “A tutti coloro che ci scelgono per un viaggio in Perù diamo un secondo viaggio in un Paese diverso, a prezzo di costo, nell’arco di 24 mesi”, ci dice Gabriele Serrau, titolare dell’operatore. L’iniziativa serve ad arricchire il portafoglio di Perù Responsabile che sta per aprire un nuovo tour operator. “La formula è sempre la stessa: il viaggio si vende accompagnato a un piccolo sostegno ad un’attività solidale”. Le attività sono finanziate attraverso onlus attivate dall’operatore sul territorio o indipendenti locali, no profit che crescono con il contributo dei viaggi-atori che va dai 20 ai 100 dollari circa a pax in pratica. “Alcune persone sono contente di sapere che parte del ricavato del loro viaggio va in quote sociali, ma non vuole saperne di più, altre chiedono sia incluso nel tour il pernottamento nel villaggio dove sono coloro che beneficiano dell’aiuto”.
Non sono molte le agenzie di viaggi che lavorano con il t.o: “Rappresentano il 20% del nostro fatturato – dice Gabriele Serrau – ma è comprensibile, perché si tratta di una nicchia, tuttavia diamo commissioni che sono il doppio di quelle abituali, perché le destinazioni sono complesse”. Con il nuovo programma che incoraggia i repeater, Serrau conta di riuscire ad ampliare il portafoglio pronto per la nascita, a novembre, del nuovo tour operator dedicato all’intera America Latina.                       

TAGS

COMMENTA

Ultimi articoli