Un’occasione per parlare di montagna, di turismo come strumento di occupazione e di progetti di espansione. E’ avvenuto sabato scorso a La Thuile, in Val d’Aosta, dove il TH Resort Planibel è stato luogo di incontro per imprenditori, fondi di investimento e istituzioni. Oggetto dell’evento l’accordo ventennale che prevede la ristrutturazione e lo sviluppo del complesso Planibel (254 camere e 219 appartamenti), struttura che la Fondazione Enpam ha conferito dal dicembre 2015 al fondo Antirion Global Comparto Hotel Sgr.

L’investimento complessivo per la ristrutturazione è pari a 30 milioni di euro (per un 70% a carico di Antirion e un 30% a carico di TH, ndr) e prevede quattro aree di intervento: centro congressi, area wellness, camere e aree comuni. I lavori di restyling dureranno tra i 24 e i 30 mesi. La gestione della struttura è stata riaffidata dal fondo Antirion a TH Resorts, leader italiano nel turismo in montagna con il 20% di market share, con un contratto di lungo periodo (18 anni + 2).

“La prima grande notizia – ha dichiarato il presidente di TH Resorts, Graziano Debellini – riguarda l’accordo con il quale la proprietà (Enpam, il fondo di previdenza dei medici che conta su un patrimonio di 20 miliardi di euro, 326mila iscritti in attività e 105mila pensionati) ha conferito ad Antirion il patrimonio immobiliare. E’ importante perché per uscire dalla fragilità del sistema ci vogliono strumenti ampi e questo rappresenta un esempio virtuoso”. Parlando del gruppo da lui presieduto, Debellini ha ricordato: “Noi siamo nati con la montagna, questo è un luogo di educazione al sacrificio, perché la vita è fatta di scalate e di avventure. Negli ultimi due anni – ha sottolineato – siamo diventati attrattivi agli investitori (citando Banca Isa e Cdp). Ora pensiamo allo sviluppo e stiamo guardando a Champoluc, Cervinia e ad altre nuove realtà. Il turismo va pensato – ha aggiunto – come strumento di occupazione; noi abbiamo lavorato sulle persone che servono e si occupano di accoglienza, servire è il cuore dell'accoglienza”.

“Antirion – ha commentato Vincenzo Scerbo, fund manager Fondo Antirion Comparto Hotel – gestisce 8 strutture per 3500 camere tra mare (Tanka di Villasimius), montagna (Planibel), città (4 a Milano e 2 a Roma). Planibel pesa per l’11% sul totale delle camere. Nel 2016 è stato sottoscritto un contratto di breve periodo per portare alla condivisione di un progetto di riqualificazione e arrivare all’accordo quadro che consentirà di gestire i nostri rapporti con TH e raggiungere gli obiettivi. E’ prevista una fase di progettazione “forte”, perché vogliamo avere le idee chiare, poi seguirannno i lavori di ristrutturazione. Il nostro obiettivo è lavorare in team con il gestore, promuovere i lavori e mantenere un rapporto di lunga durata con reciproca soddisfazione”.

Per Marco Comensoli, head of hotels & leisure Italy di Colliers International, che contribuisce alla sostenibilità dell’operazione da un punto di vista commerciale, “si tratta di mettere l’operatore nelle migliori condizioni presenti sul mercato in modo da garantire la crescita del soggiorno. L’obiettivo è cogliere le opportunità per aumentare la capacità dell’operatore di diversificare l’offerta, dando servizi che possano allungare la stagione anche in estate e, allo stesso tempo, mirare ai mercati internazionali”. 

Tags: , , , ,

Related Article