L'Italia è uno dei Paesi che vanta più strutture alberghiere, circa 33mila. Solo gli hotel 3 stelle offrono una disponibilità di quasi un milione di posti letto. Durante il forum itinerante Hotel Rewind dedicato alla riqualificazione alberghiera, organizzato da Agorà e Hotel Volver, che si è svolto lo scorso 25 ottobre a Roma, è emerso che il turista nel 93% dei casi è interessato ad una offerta alberghiera più rispettosa dell'ambiente, anche se solo il 18% è disposto a pagare di più per una accomodation sostenibile.

Per Barbara Maria Casillo, direttore Confindustria Alberghi, le necessità del cliente, le richieste e le criticità delle strutture sono state la molla che hanno indotto molti proprietari di alberghi a rimodernare, secondo i canoni attuali con occhio all'ambiente e naturalmente al comfort.

Giovanna Manzi, ceo Best Western Italia, ha commentato che le 160 strutture che fanno parte della catena, di cui 24 a Roma e 16 a Milano e che sono posizionate su tutto il territorio, sono diverse tra di loro in quanto legate alle caratteristiche delle diverse regioni italiane. “Il traffico è metà domestico e metà incoming con un buon gradimento per l'ospitalità italiana – ha rimarcato la manager –. Le innovazioni che vengono attuate a volte sono solo soluzioni per recuperare spazi e crearne nuovi, con progetti di riqualificazione consapevole. Dalla società Best Western Italia arrivano input agli alberghi che necessitano di ammodernamento per adeguare gli standard previsti. Normalmente vengono effettuati, in caso contrario il rischio per l'albergo, è uscire dalla catena”. a.to.

Tags: , , ,

Related Article