Homes & Villas by Marriott è il nuovo servizio di casa in affitto firmato Marriott International per sfidare a viso aperto Airbnb e gli altri player dell’home-sharing e, non ultimo, bruciare la concorrenza, Hilton Worldwide e Hyatt Hotels in primis. Questo, almeno, secondo The Wall Street Journal.

Il gruppo americano avrebbe dunque in pancia una piattaforma di distribuzione online di affitti brevi non dissimile a Tribute Portfolio Homes – oltre 300 strutture a Londra con il gruppo britannico Hostmaker – e potrebbe iniziare a breve, forse proprio dalla prossima settimana, ad accettare prenotazioni worldwide contando su un portfolio di oltre duemila strutture, in particolare in America Latina, Stati Uniti ed Europa, comprese alcune location italiane.

Da Marriott – 1,3 milioni di stanze nel mondo e tra i suoi 29 marchi brand come Ritz-Carlton, Sheraton e W Hotels – si attendono dettagli nei prossimi giorni ma nel frattempo sembra già definito come i titolari delle carte di fidelizzazione Bonvoy possano accumulare punti fedeltà anche attraverso gli affitti-casa.

Dal canto suo, però, Airbnb, forte già di 4,9 milioni di sistemazioni in tutto il mondo, non sta a guardare e, a sua volta, entra nel territorio dell’hôtellerie tradizionale annunciando di essere in trattativa per un hotel di lusso in piena Manhattan, a Rockefeller Plaza, che fa seguito al recente acquisto di Hotel Tonight.

 

 

Tags: ,

Related Article