Anche lo spazio più semplice può diventare instagrammabile grazie a 5 semplici regole di progettazione che Guesty, piattaforma end-to-end di property management, ha stilato insieme a Fülhaus, specializzata in servizi di interior design per il mercato degli affitti brevi e case vacanze. Dai colori delle pareti passando per un sapiente gioco di match and mix tra complementi d’arredo e tessuti per una casa a prova di like.

Catturare l’attenzione sui social diventa sempre più strategico nel mondo dell’ospitalità, in una continua ricerca dell’immagine perfetta e di parole efficaci che sappiano descriverne contenuti e dettagli, in grado, allo stesso tempo, anche di emozionare. Guesty, la piattaforma end-to-end di property management, ha svelato insieme a Fülhaus, specializzata in servizi di interior design per il mercato degli affitti brevi e case vacanze, le 5 regole fondamentali per rendere le proprie camere instagrammabili e aumentare così le possibilità di prenotazioni attraverso la condivisione delle fotografie e dei video sui social media visuali: le foto generano passaparola e il passaparola può ispirare, far richiedere informazioni e, spesso portare nuove persone a prenotare.

Secondo una recente statistica di Booking.com, ben il 44% degli appartenenti alla generazione Z (nati dal 1995 al 2005) vede nei social media la sua prima fonte di ispirazione per i viaggi. Non solo tramite Instagram, che è sicuramente la piattaforma principe per i contenuti di viaggio, ma anche Facebook per i più tradizionalisti, Snapchat, molto diffuso nei paesi anglofoni, o TikTok, frequentato in maniera esclusiva dalla generazione Z ma già in procinto di diventare terreno di battaglia per le aziende, con numerose strutture ricettive che già oggi stanno popolando questo nuovo canale. Inoltre, in un mercato sempre più affollato, gli annunci con fotografie cariche di appeal e di impatto sono asset fondamentali per distinguersi dalla concorrenza e avere un’attività ricettiva di successo e in cima alle classifiche delle piattaforme.

Nulla deve quindi essere lasciato al caso e la prima impressione è quella che conta: pareti colorate, complementi d’arredo e quel sapiente match and mix di stili e personalità capaci di creare spazi che trasudano atmosfera e che fanno sentire l’ospite come fosse a casa.

Usare il colore alle pareti, vernice o carta da parati, è certamente una strategia efficace per cambiare velocemente aspetto a una stanza. Fülhaus suggerisce di dipingere o decorare con linee geometriche la parete dietro il divano nel soggiorno per creare giochi prospettici, che muovano e diano vita agli spazi. È importante usare colori caldi e neutri e se proprio si vuole osare con tonalità più accese e vivaci, conviene puntare solo sui complementi di arredo come cuscini e tappeti. L’idea del colore alle pareti è ideale anche per la camera da letto. Ma attenzione! Solo alle pareti, niente lenzuola colorate che, invece, devono essere sempre e solo bianche così da trasmettere agli ospiti pulizia e donare all'appartamento un tocco simile a una camera d’albergo.

Attenzione al soggetto che si vuole posizionare nello spazio, opere d'arte e decorazioni devono inserirsi in modo armonico e proporzionale. Un quadro troppo grande e sproporzionato, ad esempio, potrebbe far risultare la stanza troppo piccola. Guesty e Fülhaus suggeriscono di appendere sopra divani e letti scorci orizzontali di paesaggio, mentre è preferibile l'orientamento verticale nei corridoi o sopra il tavolo da pranzo. Uno specchio è un ottimo modo per far sembrare più grande e luminosa una stanza più piccola. Posizionare uno specchio vicino una finestra creerà profondità, massimizzando le  fonti di luce naturale, ideali per le fotografie scattate dagli ospiti. Inoltre, posizionando uno specchio a figura intera alla fine di un corridoio allungherà lo spazio e farà felici gli ospiti che potranno specchiarsi prima di uscire da casa.

A seconda dell'estetica che si vuole ottenere, mescolare e abbinare tessuti e materiali può essere utile per raggiungere il risultato che si sta cercando, moderno o chic. Ad esempio, utilizzare sul divano o sul letto cuscini a tinta unita insieme a quelli colorati, senza paura di mischiare anche i tessuti, che sia una pelliccia accanto a un morbido velluto. Per creare atmosfera, i tappeti sono complementi essenziali e si rivelano un ottimo trucco per far sembrare i piccoli spazi più grandi, specialmente in foto. Affitti un appartamento in un condominio sulla spiaggia? Un tono neutro e in fibra naturale può immediatamente dare allo spazio un'atmosfera marittima.

L’allestimento può davvero creare o distruggere uno spazio, soprattutto nelle foto. È fondamentale quindi aggiungere "tocchi finali" all'arredamento quando si pubblica il proprio annuncio. Così, via libera a enfatizzare oggetti decorativi e di design posti ad esempio su un tavolino in soggiorno o sugli scaffali. Creano atmosfera e danno l’idea di un ambiente “vivo e vissuto” anche le piante e il posizionare un giornale sul tavolo perfettamente piegato o cocktail colorati su una tavola ordinatamente apparecchiata.

Dopo aver speso tempo e fatica per allestire in modo impeccabile lo spazio, diventa necessario metterlo in mostra e farlo fruttare. È stato dimostrato che le foto professionali aumentano il tasso di occupazione di un cliente: su oltre 100mila annunci su Airbnb, quelli con fotografie professionali e veritiere hanno guadagnato il 28% di prenotazioni in più rispetto a quelli pubblicizzati con scatti amatoriali. Inoltre, le foto professionali possono essere condivise sui social, incrementando così i follower. Le foto suscitano emozioni e incoraggiano i viaggiatori a immaginarsi di soggiornare presso la struttura che si sta guardando.

Tags: , , ,

Related Article