Una recente indagine di Hilton rivela ciò che è mancato di più agli italiani che, a causa della pandemia in corso, quest’estate non hanno viaggiato o lo hanno fatto di meno. E’ emerso che ciò che gli italiani apprezzano di più durante una vacanza è la possibilità di creare nuovi ricordi (58%), tanto che il 69% ha dichiarato che i suoi ricordi più belli sono legati a un viaggio.

Il Covid-19 ha reso più difficile la possibilità di viaggiare, soprattutto all’estero, e quasi tre quarti degli italiani (il 74%) ha affermato che quando avrà la possibilità partire, apprezzerà ancora di più il viaggio e le emozioni che ne derivano. Anche il soggiorno in un hotel è parte integrante dei ricordi: il 57% degli intervistati ha dichiarato che sente la mancanza di un soggiorno in una struttura alberghiera.
.
Dalla ricerca è emerso che, tra le prime cose che sono mancate agli italiani che non hanno viaggiato, è stato il potersi lasciarsi alle spalle la quotidianità (56%), seguito dalla possibilità di vivere nuove esperienze (48%) e imparare cose nuove (43%).

Agli intervistati sono mancati anche quegli aspetti del viaggio che prima erano visti come negativi ma che, in qualche modo, sono visti con nostalgia: al primo posto della classifica si posiziona il fatto di spendere troppi soldi (22%), poi fare le valigie per lunghi tragitti in auto (20%) e le lunghe attese al nastro di ritiro bagagli all’aeroporto (18%).

“Viaggiare è un bisogno che gli uomini hanno e sappiamo che i nostri ospiti sono ansiosi di entrare nuovamente in contatto con le persone e i luoghi che amano”, ha dichiarato David Kelly, senior vice president, Continental Europe, di Hilton. “Le vacanze ci regalano ricordi che portiamo con noi per tutta la vita e quest'anno ci ha fatto capire quanto siano importanti. I team member di Hilton, in tutto il mondo, sono pronti ad accogliere gli ospiti in totale sicurezza, grazie a ospitalità, pulizia e flessibilità, per permettere loro di tornare a creare nuovi ricordi”, ha aggiunto Kelly.

Da quando è scoppiata la pandemia, Hilton ha messo a punto CleanStay, un protocollo standard di pulizia e disinfezione, e ha esteso le sue procedure di prenotazione e cancellazione, consentendo agli ospiti una maggiore flessibilità di viaggio e ha introdotto le nuove tariffe scontate “Dream Away”.

La ricerca di Hilton ha rilevato anche che la pandemia sta facendo ripensare agli italiani ai viaggi fatti nel passato; sette persone su dieci (71%), infatti, hanno dichiarato che, quando potranno ricominciare a viaggiare, li apprezzeranno ancora di più. Il 47% degli intervistati vorrebbe aver scattato più foto durante le vacanze precedenti per fissare questi ricordi.

Per quanto riguarda il futuro, il 40% degli intervistati ha rivelato di aver parlato di viaggi e vacanze con la propria famiglia più del solito. Addirittura il 35% ha intenzione, nel futuro, di approfondire la conoscenza del proprio Paese. Tra coloro che hanno intenzione di intraprendere un viaggio nel 2021, il 37% vorrebbe poter scegliere una destinazione in Europa, seguito dal 24% che invece preferirebbe rimanere in Italia. Uno dei dati più significativi è che il 32% degli intervistati ha dichiarato che nel prossimo futuro realizzerà il viaggio della propria vita.

Tags:

Related Article