Un segnale positivo in termini di prenotazioni arriva da Belvilla, il marchio specialista dell’holiday renting, che annuncia la ripartenza delle prenotazioni già durante le vacanze natalizie. “Dai primi dati dell’anno, risulta che anche il 2021 sarà all’insegna dell’advance booking. Stiamo già registrando buone performance per le prossime vacanze primaverili, autunnali e per le vacanze di Natale 2021 in tutti i mercati”.

Bilancio 2020

Il 2020 si è confermato come l’anno del turismo domestico in tutta Europa. “Le prenotazioni di case vacanze presso mete locali in Italia sono aumentate del +490% – avverte l’analisi di Belvilla – mentre in Spagna del +600% rispetto al 2019. Anche in altri paesi del continente, la situazione è stata in netto aumento: nel 2020 in Francia il 76% delle prenotazioni ha riguardato viaggi locali, rispetto al 52% del 2019; in Germania il turismo domestico è passato dal 23% nel 2019 al 28% nel 2020”.

Le tendenze

Osservando il progressivo aumento delle prenotazioni giorno per giorno, Belvilla, spiega la propensione dei clienti per un soggiorno in casa vacanza, presso mete raggiungibili in auto. Analizzando le prenotazioni effettuate con Belvilla nella prima settimana del 2021, “emerge chiaramente una propensione degli utenti a prenotare con largo anticipo, complici le restrizioni delle ultime settimane che sembrano avere riacceso la voglia di staccare la spina e partire per qualche giorno alla ricerca di relax ed evasione”. Una tendenza già registrata durante le vacanze di Natale, in cui Belvilla ha visto crescere le prenotazioni di ville, chalet immersi nella natura e agriturismi per la primavera e l’autunno 2021.

La tendenza in voga tra i viaggiatori sarà quella di allontanarsi dalla casa di città col proprio nucleo famigliare o con gli amici più stretti, per trascorrere le vacanze, come a casa propria, ma in un contesto di villeggiatura esclusivo, raggiungibile in auto, che spazia dalla montagna alla costa, per un soggiorno rigenerante nella natura o per coniugare lavoro agile e relax.

Nella prima settimana del 2021 le prenotazioni effettuate per le case situate in Italia sono aumentate del +19% rispetto alle prenotazioni registrate durante la settimana precedente. Inoltre le prenotazioni effettuate, sempre nei primi giorni di gennaio, da viaggiatori italiani per case vacanze in Italia sono aumentate del +200% rispetto alle prenotazioni effettuate nello stesso periodo dell'anno scorso. Tra le destinazioni più scelte dai viaggiatori italiani all’interno del proprio paese, per un soggiorno nel 2021, spiccano alcune regioni, solitamente lontane dalle mete del turismo mainstream, come Calabria, Basilicata, Molise, oltre ad evergreen come Isola d’Elba, Toscana e Abruzzo. 

In crescita sono anche le prenotazioni delle case vacanze sul territorio italiano per un soggiorno nella prossima stagione autunnale, settembre e ottobre 2021. Segnali forti arrivano anche da altri paesi europei. A sostegno del trend, c’è anche la politica di “Free Cancellation Campaign”, che pone condizioni di cancellazione gratuite e flessibili.

Secondo Hanita van der Meer, brand pr director presso Oyo Vacation Homes: “Pur riconoscendo che i viaggi per soggiorni in case vacanza tra paesi confinanti non sono ancora decollati, siamo convinti che questo avverrà gradualmente con il progressivo allentarsi delle misure, forte del fatto che il soggiorno in casa,che sia nel proprio paese o in un altro paese europeo, è uno dei modi più sicuri di trascorrere una vacanza”.

Tags: ,

Related Article