Il punto sui nuovi progetti di investimento e sulle politiche a sostegno del turismo. E’ quello che si accinge a fare PkF hotelexperts attraverso un giro virtuale d’Italia in sei tappe, che vedrà la media partnership di About Hotel. L’iniziativa prende spunto dal ciclo di conferenze ibride dal titolo #REcovery – Hotel Values & New Projects che partirà il prossimo 25 marzo da Roma, per toccare Cortina il 29 aprile, Firenze il 27 maggio, Bari il 24 giugno, Trieste il 15 luglio e concludersi a Milano il 10 settembre prossimo.

E’ passato oltre un anno dall’inizio dell’emergenza sanitaria – commenta Giorgio Bianchi, managing director di PKF hotelexperts -, l’industria dell’hospitality non ha ancora vinto la sua battaglia, ma non si è mai fermata e ha cercato di rivedere il proprio modello di business. L’auspicio è quello di recuperare un movimento leisure di prossimità ed europeo entro l’estate. L’interesse degli investitori verso gli asset del nostro Paese è costante, anzi in crescita viste le opportunità presenti sul mercato e la stima per quest’anno è di raggiungere 1,5 miliardi di euro di investimenti, con una pipeline di 100 strutture in apertura”.

Il ciclo di eventi riprende il percorso lungo la penisola svolto già nel corso del 2020, in partnership con World Capital, Associazione Confindustria Italiana Alberghi, Rics e Cdp. Con questi compagni di viaggio – dichiara Bianchi – abbiamo affrontato il tema dei valori immobiliari nel settore alberghiero, argomento che ha ottenuto un forte riscontro da parte degli stakeholder”.

L’edizione 2021 si focalizzerà su destinazioni cluster per aggiornare i dati relativi alla ricerca sul Patrimonio Immobiliare Alberghiero Italiano. “Nello specifico, Roma si conferma la regina per valore con ben oltre 12 miliardi di euro e un’ampia offerta di circa 845 strutture alberghiere – dichiara Monica Badin, Senior Real Estate Consultant Hospitality Department di World Capital –. Detiene l’incidenza del valore più significativa tra tutte le destinazioni con oltre il 34% sul patrimonio immobiliare alberghiero del cluster città. Inoltre, l’appetito degli investitori sulla capitale non scende, sono infatti 15 i progetti alberghieri sulla città previsti in apertura tra il 2021 e il 2023”.

Da qui le prossime mosse di gruppi internazionali e nazionali, da Accor a Marriott, Four Seasons, , Radisson, NH, Una Hotels per promuovere progetti all’insegna del design, della digitalizzazione e della sostenibilità. Ad essere privilegiate in questa fase di mercato saranno, secondo gli analisti del real estate, il luxury, le mete alternative, i resort, gli hotel lifestyle e le soluzioni ibride.

A differenza del passato, stanno cambiando le priorità degli investitori. “Notiamo un forte riscontro di interesse per location alternative come Trieste, Bergamo, Cortina d’Ampezzo, Puglia e Sicilia che hanno mostrato in questo anno difficile una resilienza invidiabile”, aggiunge PkF.

Le sei tappe previste da nostro ciclo di conferenze ibride – continua Bianchi – mostreranno lo stato dell’arte del patrimonio immobiliare alberghiero, i nuovi progetti in cantiere e le politiche messe in atto a sostegno del settore, elemento irrinunciabile per consentire agli imprenditori di investire in riqualificazione”.

 

 

Tags: , , , , ,

Related Article