Apre oggi 7 aprile il nuovo DoubleTree By Hilton Rome Monti, in Piazza dell’Esquilino nel cuore di Roma. L’edificio, di proprietà di Reale Immobili spa, è stato trasformato in un hotel di prestigio, per una clientela business e leisure. La struttura opererà sotto il brand internazionale DoubleTree by Hilton ed è stata oggetto di una completa riqualificazione e restyling.

Un’apertura ritardata di quasi un anno, anche a causa dei rallentamenti dovuti alla fase pandemica. “Siamo consapevoli che l’avvio dell’attività non sarà facile – ha commentato di recente l’a.d. di Hnh Hospitality Luca Boccato che ne cura direttamente la gestione – ma con l’arrivo dell’estate ci attendiamo una ripresa della domanda”.

Il DoubleTree by Hilton Rome Monti si compone di 133 camere (125 camere standard e 8 suite) distribuite su sette piani e include un bar & caffetteria con ingresso da piazza Esquilino, un ristorante di cucina tradizionale rivisitata e un rooftop bar & terrace panoramico, oltre a tre meeting room modulari ed una moderna sala fitness. Il design contemporaneo dell’albergo si ispira ai colori di Roma ed è contaminato da elementi naturali. Una ricerca filologica ha guidato il progetto di riconversione dei due edifici preesistenti, con l’obiettivo di unire il ritmo e lo stile di vita romani alle funzionalità di un hotel instaurando un dialogo continuo con la città. La progettazione ha riguardato anche la riduzione dell’impatto ambientale e sociale, identificabile nella scelta dei materiali impiegati e delle fonti energetiche.

Un’operazione, questa, con la quale la società Hnh che opera in white label vuole dare un segnale positivo di fiducia al settore hospitality in un momento difficile. “Il progetto – ha indicato Boccato – riconferma la volontà di perseguire un modello organizzativo basato sulla logica di sviluppo multibrand”. L’offerta di HNH si compone di 14 hotel e resort (di cui 3 di proprietà) situati tra nord e centro Italia. In prospettiva l’idea è di puntare su altre città del Nord e Centro Italia dove la società non ha ancora gestioni e potrebbe esserci anche un concept dedicato al cluster countryside.

Il fatturato 2020 si è chiuso per Hnh a quota 22 milioni di euro contro una stima iniziale di 61 circa.

Tags: ,

Related Article