Dopo un 2020 che ha visto l’apertura a novembre del Grand Universe Lucca, Autograph Collection, de Al Wathba, a Luxury Collection Resort, ad Abu Dhabi, del W Ibiza a luglio e del Domes Zeen, a Luxury Collection Resort, a Chania in Grecia, il 2021 si annuncia ricchissimo di nuove aperture per Marriott International, e ad illustrarle sono stati nel corso di un evento tutto digital Satya Anand, presidente Emea Marriott International, e Jenni Benzaquen, senior vice president Emea Brand Marriott International.

Il futuro dell’ospitalità mondiale post pandemia lo ha definito “nuovo rinascimento del travel” Satya Anand, rintracciando nell’innovazione la chiave del successo: “Ogni volta che si assiste all’apertura di corridoi turistici su qualsiasi destinazione mondiale – ha detto – le nostre prenotazioni balzano vertiginosamente in avanti, a testimoniare un’incredibile voglia di tornare a viaggiare. Il lavoro sarà molto eccitante, con focus su crescita e sicurezza”.

“Quello che sta caratterizzando sempre di più il luxury travel è l’approccio privato alle esperienze di soggiorno – ha spiegato Jenni Benzaquen -, gli hotel stanno diventando vere e proprie destinazioni in cui gli ospiti ricercano esperienze immersive”.

Tutte le aperture dell’anno

A Il Cairo apre i battenti il St.Regis Cairo con 286 stanze e 80 appartamenti di lusso ed il St Regis Almasa, mentre il Residence Inn by Marriott ad Al Jaddaf segna il debutto del brand dedicato ai soggiorni prolungati negli Emirati Arabi. L’hotel conta 134 suite residenziali moderne, molte delle quali dispongono di terrazze private, garantendo un’esperienza di “casa lontano da casa”. In Portogallo, Il Moxy Lisbon City nel centro cittadino, con una piscina panoramica sul tetto, offrirà il divertimento perfetto per una vacanza ad un prezzo competitivo mentre a Budapest arriverà il Matild Palace, a Luxury Collection Hotel, in un palazzo costruito durante la Belle Époque nel cuore della città, che vanta tutte le premesse per diventare il fulcro sociale della capitale, combinando il lusso alla più autentica ospitalità ungherese.

Ad Ibiza, nella baia di Santa Eulalia, apre l’Hotel Riomar, a Tribute Portfolio Hotel, in Romania The Marmorosch Bucharest, Autograph Collection Hotel con 217 camere e suite, che cominceranno ad accogliere gli ospiti all’inizio dell’estate 2021. A Roma, arriva il W Rome che segnerà il debutto del brand W Hotels in Italia. Poco distante dalla scalinata di Piazza di Spagna e dalle boutique di via Condotti, l’hotel dal lusso irriverente ospita 162 stanze e suite e uno dei pochi rooftop bar con vista mozzafiato sulla città eterna. Ma non sarà solo glam, l’hotel avrà un’offerta culinaria in linea con il concept del brand curata dallo chef stellato Ciccio Sultano.

Il W Algarve segna l’ingresso del brand in Portogallo, con 134 camere ed accesso diretto su tre spiagge, mentre a Londra, The Westin London City è pronto a stabilire un nuovo standard di benessere nel cuore della capitale. L’hotel, con 222 camere, vanta una Heavenly Spa by Westin™ di 8000 piedi quadrati e con il suo design ha lo scopo di rafforzare la connessione con l’ambiente naturale.

A Dubai, perfetto per chi vuole vivere sia il mare sia il cuore pulsante della città, arriva il Marriott Resort Palm Jumeirah, che dispone di 608 camere, otto ristoranti e lounge, un centro benessere e fitness, un miniclub per bambini e una spiaggia privata che si affaccia sul Golfo d’Arabia. Sul fusto di Palm Jumeirah invece, verrà inaugurato il The St. Regis Dubai, che ospiterà 289 camere e suite, una piscina a sfioro al 50° piano, e un rooftop con dining e deck panoramico. Grazie al collegamento diretto con il luxury shopping center Nakheel Mall, gli ospiti possono avere accesso a 350 negozi, un multiplex cinema con 15 schermi e un’offerta culinaria di 12 ristoranti.

Il 2021 vedrà l’apertura anche del JW Marriott Hotel Riyadh che sarà l’edificio residenziale più alto della città con 70 piani e 349 camere e suite, del Ritz-Carlton ad Amman e del Moxy Manchester City.

Intanto, il Gruppo sigla l’accordo per il debutto del brand JW Marriott in Spagna, con l’apertura nel 2022 del JW Marriott Madrid che avrà 139 camere ed offrirà una nuova prospettiva di ospitalità di lusso nella capitale spagnola. Situato nella centrale Plaza de Canalejas, JW Marriott Madrid sarà sviluppato da Millenium Hotels Real Estate ed il suo design sarà seguito dallo studio spagnolo Arvo Arquitectura de Juan, gli interior dal team di Madrid del Rockwell Group. Il concetto di base è che il design dell’hotel offra un senso di equilibrio e calore, ispirato ai principi della mindfulness, grazie all’utilizzo di elementi naturali, texture interessanti e spazi tattili. I progetti riservati agli spazi comuni includono un lobby bar, un ristorante e spazi benessere.

Alessandra Tesan

Tags:

Related Article