L’Helvetia & Bristol di Firenze tornerà ad accogliere i suoi ospiti il prossimo 30 aprile dopo un ampliamento e una straordinaria ristrutturazione che, grazie alla visione della designer Anouska Hempel e il contributo prezioso di grandi maestri artigiani fiorentini, arricchiscono l’hotel di grande personalità, nuova rappresentazione dell’ospitalità fiorentina di alto profilo.

Anouska Hempel, che ha curato il progetto delle nuove “seducenti” suite, è un nome di riferimento del panorama internazionale già nota per essere stata la prima nel 1978 a lanciare il concetto di “boutique hotel” a Londra. Per Starhotels la designer si è già occupata nel 2016 della ristrutturazione del The Franklin di Londra, mentre il progetto dell’Helvetia & Bristol segna il suo debutto ufficiale nell’hôtellerie in Italia.

Per la realizzazione delle 25 nuove camere e suite ospitate nell’edificio adiacente all’hotel storico, in precedenza sede del Banco di Roma, Hempel ha realizzato il desiderio della presidente Elisabetta Fabri di dar vita a un hotel inedito, sorprendente e intrigante, e da vivere come una seconda casa dagli ospiti che potranno godere tra l’altro di corti interne e terrazzi sui tetti fiorentini.

Il progetto esprime l’anima autentica della città e il “sense of place” creando una connessione intima con il territorio grazie alle realizzazioni di eccellenti artigiani locali che arricchiscono l’hotel con specchi, cristalli, preziosi tessuti, lanterne e letti a baldacchino in ferro battuto su disegno originale.

Un richiamo alle atmosfere avvolgenti e alla Grande Bellezza che rappresenta da sempre fonte d’ispirazione per l’ospitalità Made in Italy ed il progetto a sostegno degli artigiani italiani di Starhotels.

Mentre le nuove camere e suite saranno svelate con la riapertura dell’hotel prevista il 30 aprile, tutte le altre importanti novità dell’Helvetia & Bristol di Firenze saranno presentate nel corso delle prossime settimane.

Tra queste sono molto attese l’avvio della nuova e sorprendente proposta di ristorazione che coinvolgerà diversi spazi dell’hotel e, a seguire, il lancio di una spa inedita che sorgerà dove un tempo c’erano le antiche Terme Romane.

“È per noi un grande orgoglio poter aprire ai fiorentini e ai nostri ospiti un nuovo angolo di città tutto da scoprire che porterà occasione di relax e socialità, cosi importanti per tutti noi in questo momento”, ha dichiarato Elisabetta Fabri, presidente e ad di Starhotels. “Riapriamo le nostre porte con il desiderio di tornare ad accogliere i nostri ospiti, offrendo bellezza, benessere e spensieratezza”.

Tags:

Related Article